Crea sito

PRODOTTI DELL’AUTUNNO IDEE IN CUCINA

PRODOTTI DELL’AUTUNNO: I DONI DELLA NATURA PER IL PERIODO DI TRANSIZIONE

L’autunno è una stagione di cambiamenti, la terra si tinge di nuovi colori e, poco alla volta, la Natura si prepara all’inverno. Le giornate si accorciano, le temperature scendono, l’umidità tende a salire e a portare piogge e nebbie. Nonostante tutto, maturano molti frutti deliziosi, a partire da uva e melagrane per arrivare a funghi, tartufi e castagne.

PRODOTTI DELL’AUTUNNO. I FRUTTI DELLA STAGIONE AUTUNNALE

Ormai lo sappiamo: per avere un’alimentazione sana bisogna sempre cucinare utilizzando prodotti di stagione. Infatti solo in questo modo potremo godere a pieno di tutti i principi nutritivi contenuti nei vari cibi.

Nonostante la fine della bella stagione e l’arrivo del freddo, l’autunno ci offre una quantità di ingredienti davvero buoni e versatili, che si prestano a piatti appetitosi. Non solo mele e pere: tanti sono i frutti e le verdure dell’autunno, che ci garantiscono i nutrienti necessari ad affrontare i primi freddi e a non subire troppo i cambiamenti climatici.

Frutta e verdura autunnale non ci faranno rimpiangere la stagione estiva se non per le temperature!

Vediamo insieme alcuni di questi cibi.

PRODOTTI DELL’AUTUNNO : LE VERDURE

⇒ Barbabietola Rossa

Si tratta di un alimento prezioso, ricco di sali minerali, vitamine e fitonutrienti. La barbabietola o rapa rossa si può mangiare cruda, in insalata, oppure cotta.

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Broccoli, cavoli e verza

Le crucifere o BRASSICACEE (cavolfiori, broccoli, cavolini di Bruxelles, verza, cavolo cappuccio,…) sono senza dubbio tra i principali protagonisti del menù  autunnale, grazie anche alle loro proprietà. L’alta percentuale di sali minerali ma anche di vitamine C, A e K  li rendono alleati ideali per l’autunno.

Per mantenere al massimo i nutrienti, meglio cuocere poco cavoli & friends.

Cavolo e cavolo cappuccio possono essere consumati anche crudi, in insalata.

Per saperne di più sulla famiglia dei cavoli, cliccate QUI

⇒  Zucca

Coloratissima, grande, polposa e anche ornamentale, la zucca è un alimento molto versatile (se ne mangiano persino i semi, una volta essiccati) e nutriente.

Ci pensa lei ad aiutare i naturali processi di rigenerazione cellulare ritardando l’invecchiamento dei tessuti cutanei e a ricaricarci di vitamine A, C ed  E, sali minerali ed enzimi preziosi.

I suoi semi, una volta tostati, diventano un’importante fonte commestibile di lecitina, tiroxina, fosforo, vitamina E e B.

La zucca è la protagonista assoluta della nostra tavola, essendo perfetta per preparare un intero menu,dall’antipasto al dolce!

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Radicchio rosso

Depurativo, fantastico contro il diabete e valido aiuto per la digestione, il radicchio rosso è un alimento tanto facile da mangiare quanto benefico.

Oltre a purificare il fegato, stimolare la produzione della bile e trattenere gli zuccheri presenti nel sangue, il radicchio aiuta a curare l’insonnia e a contrastare l’invecchiamento cellulare.

Potete gustarlo crudo oppure cotto, senza però esagerare con la cottura, per non perdere i suoi preziosi fitonutrienti

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒  Carciofi

Oltre ad essere ottimi protagonisti di molti piatti delle tradizione italiana, i carciofi aiutano ad eliminare le tossine e favoriscono la diuresi.  Ricchissimi di fibre, favoriscono la regolarità intestinale. E non dimentichiamo l’abbondanza di vitamine e sali minerali!

Il carciofo può essere mangiato crudo, tagliato finemente e condito con olio, sale, pepe e succo di limone, oppure cotto, con una delle infinite ricette della tradizione oppure ispirate dalla nostra fantasia!

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒   Finocchi

Immancabili sulle tavole della stagione autunnale e invernale, i finocchi sono tra gli ortaggi più ricchi d’acqua e poveri di calorie.

Per questo aiutano la diuresi, la naturale depurazione dell’organismo e la digestione. Tra i minerali, spicca il potassio, mentre tra le vitamine, menzioniamo la vitamina C e la vitamina A.

Potete gustarli crudi, al vapore, lessati, in padella o gratinati al forno…E persino io che non li amo crudi riescono a mangiarli!

⇒ PATATE 

In autunno le patate danno il meglio di sé.  Oltre a poter essere cucinate in molti modi, ci forniscono anche l’energia necessaria per riuscire ad affrontare il cambio di stagione.

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Mirtilli rossi

La qualità migliore è disponibile a partire da metà ottobre. Numerosi studi hanno dimostrato come un concentrato di mirtillo rosso può aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario, alcune infezioni orali, e rallentare la crescita dei tumori al seno, colon, prostata e polmone.

Il frutto e il suo estratto in succo sono preziosi alleati nella protezione della retina, migliorandone la funzione nel suo complesso.

Per saperne di più,cliccate QUI

PRODOTTI DELL’AUTUNNO: FUNGHI PROTAGONISTI ASSOLUTI

Non possono catalogarsi né come frutta né come verdura ma sono prodotti tipici dell’autunno. Sono ricchi di niacina e riboflavina e delle vitamine del gruppo B che promuovono la crescita e la produzione dei globuli rossi e controllano i livelli di colesterolo nel sangue. La presenza però di una sostanza indigeribile dal nostro intestino (lignina) rende i funghi particolarmente difficili da digerire; in realtà bisognerebbe mangiarne solo piccole quantità.

Non contengono grassi ma ci danno tante energie. Sono ricchi di acqua e di elementi molto importanti per le ossa. E in commercio ne troviamo di tutti i tipi, dagli umili champignon ai pregiati porcini.

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ SPINACI

Sono ricchi di sali minerali e sono un ottimo lassativo. Aiutano a tonificare i muscoli e fanno bene al cuore. Che dire di più? Ah, giusto: sono buonissimi sia crudi che cotti!

Per saperne di più, cliccate QUI

PRODOTTI DELL’AUTUNNO: la FRUTTA

Oltre alle mele, ci sono molti frutti che ci fanno compagnia ogni anno, da settembre inoltrato fino ai primi freddi invernali, a volte anche oltre.

⇒  MELE

Ricche di vitamine, di molecole ad azione antiossidante e dalle doti antinfiammatorie, prebiotiche, e antitumorali, le mele presentano anche un indice ipoglicemico basso per via del loro buon contenuto di fibre. Inoltre, controllano la glicemia e prevengono diabete, aumento del colesterolo e malattie cardiache.

Oltre a consumarle così come sono, le mele si prestano alla preparazione di tantissime ricette sfiziose sia dolci che salate.

Per saperne di più,cliccate QUI

⇒ PERE 

Questi dolci e croccanti frutti dell’autunno sono ricchi di antiossidanti che possono aiutare a prevenire le malattie croniche e l’invecchiamento. Ricchi di fibre e con poche calorie ( in media 40 calorie ogni 100 g. di peso) rappresentano la frutta più adatta alle diete ipocaloriche. Le pere presentano un’alta percentuale di fibre che, riducendo l’assorbimento intestinale di grassi, aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo o LDL.

Se volete aumentare il vostro apporto giornaliero di fibre mangiando un alimento gustoso, sicuramente la pera costituisce la scelta migliore.

⇒ CASTAGNE

Aiutano la regolarità dell’intestino e non contengono glutine…e sono il vero simbolo dell’autunno. Con le castagne e con la farina di castagne potete preparare tante ricette sfiziose.

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ ARANCE

Ci danno tanta vitamina C e sono piene di flavonoidi. In cucina sono tra i frutti più versatili, perfette sia per ricette dolci che salate. E vogliamo parlare della marmellata di arance che prepara la mia Mamma???

Per saperne di più,cliccate QUI

⇒ CACHI

Dolcissimi, morbidi e di un bell’arancione acceso i cachi Sono degli ottimi drenanti e diuretici. Contengono tanta vitamina C e ci regalano molta energia

E ci permettono di realizzare parecchie ricette sfiziosi. Io non li amo troppo, ma adoro la versione PARSIMON!

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Cachi – mela

Si tratta di frutti molto ricchi di sali minerali, varie vitamine e fitonutrienti. In particolare, abbondano il betacarotene e la zeaxantina, responsabili tra l’altro del colore arancione. Ottime le quantità di vitamina K, vitamina C e  vitamina B3, che danno al cachi mela un consistente potere antiossidante.

Tra i sali minerali, i più abbondanti sono potassio, fosforo, calcio, manganese e zinco.

Si tratta quindi di un frutto con elevato potere antiossidanti,in grado di ridurre i processi d’invecchiamento.

Il fatto che non siano molto dolci e la polpa sia compatta, li rende utilizzabili anche per insalate o altri piatti agrodolci o salati.

Cliccate QUI per approfondire

⇒ UVA

E’ un frutto calorico, ma ha tante proprietà. Infatti l’uva è purificante, dissetante ed energetica ma è bene tener presente che, per via del suo alto apporto di zuccheri, è da sconsigliare ai diabetici.

In generale, però, l’uva aumenta la resistenza dei capillari ed esercita un prezioso effetto antietà per la pelle, coadiuvato dalla presenza di polifenoli che la mantengono giovane ed elastica.

Mangiamola fresca ma proviamo ad usarla anche in mille sfiziose ricette.

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Kiwi

“Famoso” per le sue proprietà lassative, il kiwi migliora le digestione delle proteine nell’intestino, diminuisce la pressione sanguigna e aiuta a fluidificare il sangue, facilita l’assorbimento del ferro e migliora il sonno grazie alle presenza di seratonina. Insomma, un frutto da scoprire e valorizzare in tante ricette.

Quest’anno voglio divertirmi a usarlo in tanti modi diversi! Per esempio nelle insalate, al posto degli agrumi…

⇒ Melagrana

Ricchissima d’acqua, non è  proprio comoda da mangiare, ma ha tantissimi benefici. Oltre ad essere un adattogeno naturale (capace di regolare il livello di estrogeni), la melagrana contrasta le infezioni a carico dell’apparato gastrointestinale, stimola la rigenerazione cellulare e sostiene il sistema immunitario. E si presta a tante ricette, dolci e salate

Per saperne di più, cliccate QUI

⇒ Mirtilli rossi

La qualità migliore è disponibile a partire da metà ottobre. Numerosi studi hanno dimostrato come un concentrato di mirtillo rosso può aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario, alcune infezioni orali, e rallentare la crescita dei tumori al seno, colon, prostata e polmone.

Il frutto e il suo estratto in succo sono preziosi alleati nella protezione della retina, migliorandone la funzione nel suo complesso.

Per saperne di più,cliccate QUI

PRODOTTI DELL’AUTUNNO: NOCI, Nocciole e Mandorle

Ricche di omega 3, aiutano la digestione e sono anche antiossidanti. Ne parleremo tantissimo!!!

Ne accenniamo QUI 

E proseguiamo poi con altri approfondimenti :

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!