Crea sito

LA ZUCCA e I SUOI SEMI …CHE RIDERE!

Dopo aver usato la zucca per sfornare un delizioso pane (vedi QUI) e per dei gustosissimi gnocchi al gorgonzola (vedi QUI), oggi parliamo di questo fantastico ortaggio.

Generalità:

Con il termine zucca si indicano i frutti di diverse piante, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita, ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio la Lagenaria vulgaris o zucca ornamentale.

Le specie più note sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona), da non confondere con la Cucurbita pepo, specie cui appartengono le comuni zucchine. Nella Cucurbita maxima il “frutto”, considerato la zucca per eccellenza, ha una forma voluminosa e appiattita in alto, caratterizzata da una spessa buccia verde solcata da striature longitudinali. Generalmente è di grandi dimensioni (può arrivare a pesare anche 80 kg), mentre la Cucurbita maxima presenta una polpa di colore giallo-arancio farinosa e dolciastra. La Cucurbita moschata invece, ha una forma allungata, cilindrica, un po’ “gonfia”all’estremità, è di colore verde/arancione, di dimensioni medie ed ha una polpa dolce e tenera. In Italia, le varietà di zucche più coltivate sono la Marina di Chioggia, molto diffusa nel Nord, e la Lunga di Napoli.

Il periodo di raccolta in Italia va da settembre a tutto novembre.

USI DELLA ZUCCA

La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. La zucca è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Particolarmente famosi sono i tortelli alla mantovana, ripieni appunto dell’omonima varietà di zucca.

Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e cucina tradizionale. Anche della zucca si possono usare i fiori, solamente quelli maschili, quelli cioè con il gambo, che si chiama peduncolo, sottile, che dopo l’impollinazione sono destinati ad appassire, da friggere, dopo averli impanati, come quelli delle zucchine.

Nei Paesi anglosassoni, la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o’-lantern, caratteristica lanterna rudimentale utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare gli Spiriti maligni che, secondo la leggenda, vagano sperduti sulla terra. Se una persona o un animale posseduto da uno di questi spiriti si avvicina alla casa in cui è presente una zucca, quest’ultima si illumina di un azzurro intenso e lo spirito che tenta di entrare viene intrappolato nella fiamma della zucca.

ALTRE CURIOSITÀ

Il termine zucca deriva da “cocutia” (testa), poi trasformato in “cocuzza“, “cozuccae” e, infine, zucca.

È originaria dell’America Centrale e i semi più antichi, ritrovati in Messico, risalgono al 7000-6000 a.C. Nel Nord America, la zucca rappresentava un alimento “base” della dieta degli Indiani. Infatti i primi coloni impararono da loro a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati in Europa dopo la scoperta dell’America.

 COME SI SCEGLIE UNA BUONA ZUCCA???

Come si fa con i cocomeri!

Basta “colpirla” con le nocche della mano e verificare che emetta un suono sordo. Ovviamente, la buccia deve essere pulita e senza ammaccature. Date  le sue dimensioni, spesso la zucca viene venduta a fette. In questo caso, verificate che la parte tagliata ed esposta all’aria non sia eccessivamente asciutta.

Come si conserva

Acquistata una zucca intera, la si può conservare per tutto l’inverno, in un ambiente buio, fresco e asciutto.

I pezzi di zucca cruda si conservano invece in frigo, generalmente nello scomparto delle verdure, avvolti nella carta trasparente; vanno consumate entro pochi giorni.

Se invece la si vuole congelare, si deve eliminare la buccia e tagliare la polpa a dadini prima di metterla negli appositi sacchetti.

Spesso io la congelo già cotta: basta scongelarla oppure passarla al microonde ed è già pronta all’uso.

La zucca è in grado di “riempire” un intero menù, dall’antipasto al dolce, poiché molte sono le sue “virtù” ed ogni piatto risulterà quindi gustoso e salutare.

Composizione Chimica

La zucca contiene il 91,4 % di acqua, lo 0,5 % di fibre alimentari, l’1,4 % di zuccheri, l’1,1 % di proteine, lo 0,8 % di ceneri e lo 0,24 % di grassi.

Come si vede dal grafico in alto, contiene vitamina A, le vitamine B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5 (acido pantotenico), B6 (pirossidina), la vitamina C, la vitamina E e le vitamine K e J. E’ ricchissima di minerali: calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco.

La zucca contiene anche numerosi aminoacidi essenziali: arginina, tirosina, cistina, glicina, metionina, leucina, isoleucina, istidina, serina, valina, treonina, prolina, alanina, fenilalanina, triptofano, l’acido aspartico e l’acido glutammico. Contiene anche una buona percentuale di beta-carotene (come indica il suo colore), una sostanza molto importante per la nostra salute in quanto dal suo metabolismo si produce la vitamina A.

Proprietà e Benefici

  • Stitichezza: Oltre ad essere povera di calorie è molto ricca di acqua, fibre, minerali e vitamine. La fibra favorisce l’espulsione delle feci, questa caratteristica la rende un pasto ideale per chi ha problemi di stitichezza.
  • Fa bene al Cuore: Le fibre, presenti in quantità abbondanti in questo ortaggio, sono un valido aiuto per proteggere il cuore. Uno studio condotto all’Harvard University ha dimostrato che coloro che hanno una dieta ricca di fibre hanno il 40% in meno di probabilità di avere problemi cardiaci.
  • Fa bene agli Occhi: La buona presenza di carotenoidi è importante per la salute dei nostri occhi. L’assunzione di questi composti aiuta a prevenire patologie come la degenerazione maculare e la cataratta. Consumare zucca è un buon metodo per contrastare l’effetto dei radicali liberi sulla retina.
  • Radicali Liberi: Il betacarotene previene l’insorgere di diverse patologie, grazie alle sue proprietà antiossidanti. Contrasta i radicali liberi, sostanze pericolose per il nostro organismo. Rappresenta quindi un ottimo alleato nel rallentare l’invecchiamento delle cellule del corpo umano.
  • Antitumorale: Il betacarotene protegge il sistema circolatorio ed è un buon antinfiammatorio. Secondo il National Cancer Institute, il betacarotene svolgerebbe un ruolo importante nella prevenzione del cancro. Anche il licopene presente nella zucca ha proprietà antitumorali. Sembra avere effetti benefici nei confronti del tumore alla prostata, al polmone ed allo stomaco.
  • Diuretica : la zucca va ricordata anche per i suoi effetti diuretici
  • Calmante : Fin dall’antichità, alla zucca sono state attribuite proprietà calmanti. È indicata per chi soffre di ansia, nervosismo ed insonnia. Infatti il triptofano contenuto nella zucca aiuta il corpo a produrre serotonina. Quindi, mangiare zucca fa bene all’umore!
  • Fa bene alla pelle: grazie alle sue proprietà lenitive, la polpa è benefica in caso di scottature ed infiammazioni della pelle. Grazie ad i suoi composti antiossidanti, mangiare regolarmente zucca aiuta anche prevenire le rughe.
  • Potassio : Contiene molto potassio, più delle banane, per questo è un alimento ideale per chi pratica molto sport. Il potassio infatti aiuta a ripristinare l’equilibrio degli elettroliti nel corpo dopo un intenso allenamento.

NON SOLO POLPA….

I Semi di Zucca

Della zucca si mangiano anche i semi: non solo sono buoni ma, come tutti i semi, apportano notevoli benefici all’organismo.

I principi attivi contenuti nei semi di zucca svolgono azione preventiva per molti disturbi dell’apparato urinario, maschile e femminile. La cucurbitina di cui sono ricchi è efficace per combattere i disturbi alla prostata e la cistite. La cucurbitina ha inoltre  proprietà vermifughe; i semi di zucca, in effetti, sono usati sin dall’antichità come rimedio naturale contro i parassiti che attaccano l’intestino.

I semi di zucca sono ricchissimi di minerali, in particolare magnesio, fosforo, zinco, ferro e selenio. Forniscono, inoltre, un buon apporto di vitamina E e acido folico.

VALORI NUTRIZIONALI DEI SEMI DI ZUCCA – Quantità per 100 grammi

Calorie 446

Grassi 19 g

  • saturi 3,7 g
  • polinsaturi 9 g
  • monoinsaturi 6 g

Colesterolo 0 mg

Sodio 18 mg

Potassio 919 mg

Carboidrati 54 g

Fibra alimentare 18 g

Proteine 19 g

Vitamina A         62 IU     Vitamina C          0,3 mg

Calcio    55 mg    Ferro     3,3 mg

Magnesio           262 mg

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!