Crea sito

FRIULI VENEZIA GIULIA. LA CUCINA DELLE FESTE

FRIULI VENEZIA GIULIA. LA CUCINA DELLE FESTE

Dopo la cucina delle isole (Sicilia e Sardegna) e tanti piatti di pesce, torniamo sul continente, per conoscere un po’ meglio il Friuli Venezia Giulia e la sua cultura culinaria.

Una cucina che mi ha sempre affascinato, con sapori molto simili a quelli abruzzesi.

FRIULI VENEZIA GIULIA. LA CUCINA

È una cucina rustica e semplice, che però offre tanti sapori diversi, dalle zuppe di cereali e verdure, di legumi e salumi agli abbinamenti di cotechini e rape.

Il Friuli Venezia Giulia è un caso del tutto singolare tra le regioni italiane. La geografia lo ha posto al confine con due realtà etnico-linguistiche del continente europeo: quella germanica e quella slava.

In questa terra di confine, insieme all’etnia e cultura predominante (quella latina) queste due culture hanno dialogato e si sono armonizzate, ma che si sono anche scontrate, creando nei secoli molteplici diversità.

La cucina è frutto di queste diverse anime: riesce infatti a fondere in un’unica grande tradizione, tre culture gastronomiche: Italiana, Slava e Germanica ed in certi casi anche greche ed ebraiche.

FRIULI VENEZIA GIULIA. Piatti regionali

Nella Venezia Giulia ovviamente non mancano tanti primi piatti di pesce con i brodetti.

Tra i prodotti tradizionali più famosi di questa terra, il prosciutto di San DanieleCarmons e Sauris e il formaggio Montasio.

FRIULI VENEZIA GIULIA. Natale in cucina

Il Natale in Friuli-Venezia Giulia porta in tavola il meglio di questa tradizione culinaria che, pur restando ancorata alle radici, vive profonde contaminazioni geografiche e culturali che danno vita a un mix tutto particolare.

Tra le pietanze tipiche della regione troviamo il gulasch e la torta Sacher, originari rispettivamente dell’Ungheria e dell’Austria, o ancora il riso alla greca, dono degli incontri con l’Oriente.

Il panorama culinario friulano è composto principalmente da minestre a base di legumi o altri ortaggi, polenta, da secondi a base di carne, zuppe di pesce e numerosi dolci, tra cui la famosa gubana, lo strucolo e lo strudel di mele. Tutti piatti che possono comparire anche sulle tavole imbandite per le feste natalizie

FRIULI VENEZIA GIULIA. IL MENU DELLE FESTE

Antipasti

Il pranzo natalizio in Friuli-Venezia Giulia ha inizio con l’antipasto, che può essere a base di sfilati alle olive con prosciutto crudo e Montasio. Si tratta di saporiti grissini alle olive su cui si avvolgono fette di prosciutto di Sauris, dal gusto leggermente affumicato, e serviti con salsa di Montasio, un formaggio tipico del territorio.

Per accompagnare il pane, si può anche preparare una spuma di formaggio, fatta con ricotta, burro, senape, paprika, prezzemolo, acciughe e capperi.

Primi Piatti

A farci entrare nel vivo del pranzo natalizio friulano ci pensano le prime portate, spesso costituite da gustosi gnocchi di patate in salsa di Montasio e porri.

Di certo non un piatto light, come per ogni menu festivo che si rispetti, realizzato a base di gnocchi conditi con una crema di porri, besciamella e l’immancabile Montasio.

In alternativa, è frequente mangiare gli gnocchi di prugne, fatti con prugne snocciolate a cui si aggiunge dello zucchero, per poi insaporirli in padella con del burro.

Secondi Piatti

La carne non può certo mancare a Natale, per esempio sotto forma di trippa con sugo e formaggio.

La trippa è stata a lungo considerato un piatto povero ma è oggi molto apprezzato.  Si prepara cucinando la trippa in padella in un soffritto di cipolla, carote e sedano e servendola poi con una buona manciata di parmigiano grattugiato.

Altro piatto tipico della gastronomia natalizia della regione è la brovada e musetto, ossia una pietanza a base di rape lasciate a macerare e musetto, una specie di cotechino, che viene lessato, cucinato con la brovada e servito.

Immancabile il Gulash, un ricco piatto a base di carne, lardo, soffritto di cipolle e carote, patate e paprika. Un piatto che deriva dalla tradizione ungherese ma che con il tempo si è diffuso in tutta l’Europa centro-orientale.

Dolci

Il dolce di Natale per eccellenza della regione è la Gubana, una pasta di forma tondeggiante ripiena di noci, uvetta, pinoli e liquore.

Il presnitz, invece, è un dolce dalla preparazione abbastanza semplice ed esistente in diverse varianti a seconda della zona d’origine. Consiste in una pasta sfoglia sottile e ripiena, nella versione più famosa, di canditi, noci e mandorle.

Altro dolce tipicamente natalizio sono le castagnole di Natale.

Prepareremo insieme quattro ricette:

  • gulash
  • gnocchi di patate con montasio e porri
  • castagnole (per le quali ho una vera e propria passione)
  • jota, una zuppa tipica triestina che cui vado pazza.

Le ricette dopo questo articolo.

E ovviamente ci proveremo a preparare i grissini con le olive e la Sacher Torte! Queste ricette domani!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!