Crea sito

IL FIUME DEL MALE di Preston & Child (#19)

IL FIUME DEL MALE è il nuovo avvincente romanzo che Preston & Child dedicano alle avventure di Aloysius Pendergast! Vediamo che cosa accade in quest’ultima avventura

IL FIUME DEL MALE

Douglas Preston & Lincoln Child

Titolo originale : Crooked River

Prima Pubblicazione : 2020

Traduzione : Manuela Senza Peluso

Prima ed. italiana : 2021

Editore : Rizzoli
Pagine : 444 p.

Genere : thriller

Preceduto da : L’uomo che scrive ai morti

IL FIUME DEL MALE : IL LIBRO (DAL SITO DELL’EDITORE)

Sulla battigia di Sanibel Island, placida località balneare al largo della costa sudovest della Florida, la mareggiata ha sospinto un insolito tipo di spazzatura: decine di scarpe, restituite dalle onde alla terra, appesantite da un macabro dettaglio che lascia intravedere un gioco incomprensibile, violento, perverso.

Né l’FBI, né la Guardia costiera, né le autorità locali sembrano in grado di stabilire a chi appartengano o da dove provengano. Una domanda, in particolare, esige una risposta urgente: le vittime di quel gioco malato sono ancora vive?

Un caso così complesso richiede l’esperienza e le competenze dell’agente speciale Aloysius Pendergast, suo malgrado costretto a interrompere le vacanze per volare sulla scena del crimine.

Arrivato a Sanibel, Pendergast si trova coinvolto in quella che ben presto si delinea come una delle indagini più difficili della sua carriera, incastrato in una trama tentacolare che si dipana per mari e continenti, facendo infine emergere il nero filo che lega un criminale sadico a uno degli enigmi più sconcertanti della scienza moderna.

IL FIUME DEL MALE : GLI AUTORI

Douglas Preston & Lincoln Child sono una delle coppie di autori più affiatate sulla scena del thriller internazionale.

I loro ultimi romanzi pubblicati da Rizzoli sono Nel fuoco (2014), Labirinto Blu (2015), La costa cremisi (2016), La stanza di ossidiana (2017), Notte senza fine (2018), L’uomo che scrive ai morti (2019) e La spedizione Donner (2020).

IL FIUME DEL MALE : BREVE RIASSUNTO E COMMENTO PERSONALE

Torna il nostro amato agente Pendergast con una nuova incredibile avventura, che ci porterà ancora una volta a chiederci come faccia l’uomo ad essere così crudele verso i suoi simili.

Sulla spiaggia di Captiva Island passeggia un ragazzino con la sua sorellina. Sono alla ricerca di conchiglie:

Sanibel e Captiva, al largo della costa sudovest della Florida, erano famose per alcune fra le più belle conchiglie al mondo. Si dispiegavano verso il Golfo del Messico come una rete, catturando ogni sorta di molluschi, vivi e morti, per spargerli poi sulla sabbia.

Un bagliore verde attira l’attenzione di Ward, che comprende di avere davanti una scarpa da ginnastica.

Nuovissima, verde chiaro… Anche se non poteva permettersele, sapeva fin troppo bene che alcune scarpe da ginnastica erano dei veri e propri gioielli.

Ma la scarpa non è vuota… e la seguono molte altre… Sul posto arrivano subito il capo della locale polizia, P.B. Perelman ed i suoi uomini:

Il capo … vide molte scarpe allineate lungo la traccia lasciata dall’alta marea. Sembrava che fossero tutte «indossate». Da piedi. E spostando lo sguardo verso il mare, ne scorse parecchie altre che galleggiavano spinte dalle onde.

Per salvare le prove, i poliziotti sono impegnati in un’impari lotta contro i gabbiani. E Perelman è addirittura costretto ad abbattere il suo cane, che si era impossessato di una scarpa e del suo macabro contenuto… Ho pianto come una fontana e mi si è stretto il cuore per il povero Perelman!

Il caso è davvero eclatante e sul posto è attesa ovviamente l’FBI.

Il vicedirettore Walter Pickett decide di chiamare naturalmente il suo uomo di punta, che è in vacanza dopo la conclusione del caso Cuorinfranti.

Pickett resta incantato dalla visione di Constance Greene e quasi dimentica il motivo per cui ha raggiunto Pendergast:

«Questa mattina un gran numero di piedi – piedi umani – è arrivato in spiaggia, ognuno in una scarpa verde…I piedi mostrano segni di fortissimi traumi: carne lacerata, ossa rotte e segate. Non riesco a immaginare nessun incidente o altra circostanza che possa causare lesioni simili».

E Pendergast accetta di far parte della task force insieme al suo nuovo partner, l’agente Coldmoon!

Ma sul luogo trova subito una certa affinità con Perelman, che mette a parte delle sue teorie.

Della task force fanno ovviamente parte la guardia costiera,  con lo spocchioso vicecomandante di settore Baugh e la polizia di Fort Myers:

Certo Coldmoon non è proprio felicissimo di tornare a lavorare con Pendergast…

« Pensa che una pallottola in petto e il morso di un serpente d’acqua siano solo una scusa per darmi alla macchia?»

Ma la curiosità ha la meglio sulla prudenza e così anche lui avrà la sua fetta di gloria:

«Tutti quei piedi che si arenano mi incuriosiscono non poco. Chi non lo troverebbe strano? …Se la aiuto, ci sono dentro. Totalmente. Partner in tutto e per tutto o niente.»

Ovviamente sul posto arriva anche la stampa, con Roger Smithback, reporter del «Miami Herald»:

“Quando dal canale della polizia aveva intercettato la notizia di piedi che si arenavano a Captiva Island, era saltato sulla sua Subaru e aveva guidato come un pazzo per la penisola della Florida, il rilevatore radar e il jammer laser che facevano gli straordinari per evitare la polizia”

E si dimostra da subito il degno erede del fratello scomparso… anche per la capacità di ficcarsi in grossi guai!

«Finora novantanove scarpe verdi sono arrivate su un tratto di spiaggia di un chilometro e mezzo di Captiva Island, ciascuna con un piede umano all’interno mozzato grossolanamente sopra la caviglia».

Alla fine saranno più di cento… E mentre Baugh è convinto che i piedi arrivino da Cuba ed appartengano a prigionieri politici torturati, Pendergast ha tutta un’altra idea. Infaticabile come sempre, per arrivare alla verità non si risparmia né nel corpo né nello spirito e non esita a pagare di tasca propria quello di cui ha bisogno.

Coinvolge nella sua personale inchiesta tanti personaggi. Per esempio è deciso a scoprire da dove vengano quelle strane scarpe e per questo invia in Cina Peter Quarles, l’esperto FBI di calzature…

Volendo scoprire da dove vengano i piedi, ingaggia, sempre a sue spese, due studiosi, Pamela Gladstone e Wallace Lam, che si riveleranno davvero preziosi.

Intanto Constance è impegnata in una sua personalissima indagine. Incuriosita dalla storia della casa che lei e Pendergast hanno affittato a Captiva Island, decide di svelare il mistero del fantasma di Mortlach. E riuscirà a risolvere un cold case che aveva tolto il sonno al povero Perelman!

«Sono incuriosita dall’omicidio. Ci sono un bel po’ di cose sconcertanti … A quanto pare, il corpo non è mai stato trovato, ma non ci sono dubbi che si tratti di un omicidio, vista l’enorme quantità di sangue sulla scena, praticamente tutto il sangue presente in un uomo robusto. Per non parlare dei segni di un tremendo scontro tra il proprietario e un intruso che brandiva un’ascia». 

Un indizio fondamentale arriva da uno dei piedi:

«Un piede è stato tagliato più in alto rispetto agli altri, e in quel caso siamo riusciti a recuperare quasi l’intero tatuaggio.»

Quel tatuaggio porterà Smithback in braccio a trafficanti senza scrupoli.  E per fortuna un altro indizio mette i nostri sulla giusta strada:

«Questo è un anello d’argento da piede: presenta un’immagine della Vergine di Guadalupe, tipicamente adorata dai maya del Guatemala. Sull’anello è inciso il nome di una città del Guatemala, San Miguel Acatán… un villaggio sugli altopiani occidentali, vicino al confine con il Messico. Ci vive una popolazione prevalentemente maya».

Subito Coldmoon raggiunge il posto e fa altre sconvolgenti scoperte.  Ma quella più eclatante è la scoperta di Pendergast :

«Queste amputazioni sono state… autoinflitte… Buon Dio, queste persone si sono amputate i piedi!...Cosa potrebbe indurre qualcuno a tagliarsi un piede?»

Rispondere a questa domanda metterà Pendergast insieme ai due studiosi in grossi guai… e scoprirà che i peggiori nemici del genere umano sono quelli convinti di agire per un bene superiore.

Riuscirà Constance a salvarlo? Oppure questa sarà l’ultima avventura di Pendergast???

Un romanzo che vi darà tanto su cui riflettere e vi lascerà sconvolti nel profondo…

Ve lo consiglio: tra i più belli della serie!

VOTO : 10/10

IL FIUME DEL MALE : La serie di Pendergast

  1. Relic (Relic, 1995), Sonzogno, 1996
  2. Reliquary (Reliquary, 1997), Sonzogno, 2001
  3. La stanza degli orrori (The Cabinet of Curiosities, 2002), Sonzogno, 2002
  4. Natura morta (Still Life with Crows, 2003), Sonzogno, 2003

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!