Crea sito

Caiettes occitane con salsiccia

Caiettes occitane con salsiccia

Forse non lo sapete, ma le caiettes sono degli gnocchetti di pane tipici della tradizione piemontese, che li ha “ereditati” dalla cucina occitana.

La ricetta l’ho trovata su uno dei miei libri dedicati alla cucina piemontese (ne ho diversi, per la gioia del Maritozzo, che non sa più dove mettere le sue riviste di moto!!!) e l’ho preparata diverse volte.

Oggi ve la propongo, anche perché sono un piatto davvero utile per “riciclare” avanzi di pane e di verdure. Potete prepararli infatti con spinaci, biete, verze, foglie di rapa…Io ho sperimentato un po’ tutto, aggiungendo anche spezie ed erbe aromatiche in abbondanza!

Le caiettes sono anche note come calhetas o cagliette, che si preparano anche con le patate.

Vi do la ricetta base e vi racconto qualcosa sulle valli Occitane alla fine dell’articolo

Caiettes occitane con salsiccia. La ricetta per 4-6 persone

  • DIFFICOLTA’ : bassa
  • PREPARAZIONE : 20 minuti
  • COTTURA : 10 minuti
  • COSTO : basso
  • RIPOSO : 2 ORE (Io metto il pane in ammollo dalla sera prima)

 INGREDIENTI 

⇒ Per le caiettes

⇒ per condire

  • BURRO 100 g (io ne ho aggiunto molto meno, nemmeno un cucchiaio)
  • SALVIA 1 ciuffo (4-5 FOGLIE)
  • TIMO  1 rametto di timo
  • ROSMARINO 1 rametto 
  • SALSICCE 200 g
  • SALE E PEPE

PREPARAZIONE

Sminuzzate il pane e mettetelo a bagno nel latte. Lasciate riposare almeno un paio di ore, in modo che si imbeva ben bene.

Trascorso questo tempo, con le mani cercate di disfare ulteriormente il pane. Strizzatelo e mettetelo in una ciotola con l’uovo, il sale e la farina.

Mescolate il composto e quindi aggiungete un trito di aglio, salvia e rosmarino. Tritate anche gli spinaci ed uniteli al composto con un pizzico di sale e pepe. Se vi piace, aggiungete anche la noce moscata.

Impastate bene il tutto e fate riposare.

Intanto fate rosolare le salsicce sbriciolate in una padella antiaderente. Fatele abbrustolire leggermente e poi aggiungete un trito fine di salvia, timo e rosmarino e un pochino di burro o olio.

Portate a ebollizione in una pentola abbondante acqua salata. quindi aiutandovi con due cucchiai formate delle palline di impasto e buttatele poco alla volta nell’acqua.

Attendete che le caiettes risalgano a galla e scolatele.

Fatele saltare velocemente con il condimento di salsicce e servite!

Noi abbiamo completato con una bella macinata di formaggio e di noci tritate!

Caiettes occitane con salsiccia. Le valli occitane

Visto che in questo momento non possiamo spostarci molto, noi viaggiamo in tavola e poi speriamo di poter presto visitare i luoghi che “visitiamo con lo stomaco” ed assaggiare dal vivo le specialità tipiche. Intanto ci informiamo sui posti e pianifichiamo le future visite.

Sulle valli occitane trovate tante informazioni QUI. Intanto vi dico che si estendono tra Liguria e Piemonte al confine tra Francia ed Italia.

Sono 14 e sono “la parte italiana” dell’area occitana, che si estende in tutto il Sud della Francia, dai Pirenei fino alle Alpi. Era l’antica area in cui si parlava la Lingua d’Oc.

Un territorio bellissimo e tutto da scoprire, ricco di prodotti e tradizioni

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!