Crea sito

MINESTRONE ALLA TICINESE

MINESTRONE ALLA TICINESE

In attesa del prossimo viaggio, torniamo a parlare della cucina ticinese.

Vi propongo oggi la ricetta tipica del Canton Ticino per il minestrone. In pratica ho fatto una sintesi delle varie versioni che ho trovato online, affidandomi alla mia esperienza con il minestrone alla milanese.

Si tratta di un piatto sostanzioso, arricchito da lardo e pancetta e caratterizzato dalla presenza di numerosi prodotti dell’orto, tipici della zona. In pratica un risotto brodoso, che vi stupirà per il suo sapore.

Ovviamente ne esistono tantissime ricette, forse una per ogni famiglia, come spesso accade per i piatti della tradizione. Dimenticavo: riscaldato il giorno dopo è ancora più buono!

Ricordate: il minestrone è un piatto “stagionale”,i cui ingredienti variano a seconda di ciò che è disponibile. E naturalmente la scelta dipende tantissimo dai gusti personali!

Per saperne di più sul Canton Ticino e la cucina tipica, cliccate QUI

Minestrone alla ticinese. LA RICETTA PER 4-6 PERSONE

  • DIFFICOLTÀ : molto bassa
  • PREPARAZIONE: 15 minuti
  • COTTURA: 90 minuti

INGREDIENTI

  • RISO 200 g
  • PANCETTA TRITATA 50 g
  • BURRO 1 cucchiaio
  • COTENNE DI PROSCIUTTO 1-2
  • FORMAGGIO GRATTUGIATO q.b.
  • FAGIOLI FRESCHI 400 g
  • FAGIOLINI 200 g
  • PATATE 200 g
  • CAVOLI 400 g
  • CAROTE 150 g
  • RAPE 100 g
  • ZUCCA 300 g
  • PORRI 2-3
  • SEDANO un gambo
  • SALVIA alcune foglie
  • PREZZEMOLO q.b.
  • POMODORI 2
  • SALE E PEPE q.b.

PREPARAZIONE

  • Mettete sul fuoco una capace pentola piena di acqua e portatela a ebollizione.
  • Lavate accuratamente le verdure e sbucciatele.
  • Tagliate le verdure in pezzetti abbastanza regolari, in modo da avere una cottura uniforme.
  • Appena l’acqua arriva a ebollizione, unitevi le verdure : prima i fagioli, poi le carote, i cavoli, le patate, la zucca, il sedano, i porri.
  • Aggiungete anche le cotenne.
  • Triturate la pancetta con la mezzaluna e poi fatelo soffriggere col burro, aggiungendovi, quando è fritto, una cipollina tritata e la salvia.
  • Versate quindi nella minestra e aggiungete il prezzemolo.

  • Fate bollire per circa 1 ora(la ricetta originale prevede circa 3 ore), quindi aggiungete il riso o la pasta e fate cuocere per altri 15 – 20 minuti prima di spegnere.
  • Regolate di sale e pepe,mescolate e servite con una generosa dose di formaggio grattugiato.

Minestrone alla ticinese. La cotenna 

La cotica o cotenna è la pelle del maiale. Viene usata in cucina come alimento  e rientra come ingrediente principale in alcuni piatti tradizionali italiani, tra cui i fagioli con le cotiche o la cassoeula.

Usata nella cucina contadina, quando del maiale non si buttava niente, riscuote meno successo nell’alimentazione odierna, che presta attenzione all’apporto di calorie e ai grassi.

NOTA : il termine cotenna è in realtà più correttamente riferito solo all’involucro esterno del prosciutto!

Le cotiche sono costituite essenzialmente da tessuto connettivo denso, ricchissimo di vari tipi di collagene, che, sottoposto a cottura in acqua, si trasforma in una sostanza gelatinosa.

Sono cibi ricchi di proteine ad alto valore biologico, vitamine e minerali specifici. Preparate adeguatamente, quindi, le cotiche non dovrebbero essere troppo grasse, anche se questo aspetto cambia molto in base alla mano di chi le lavora

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!