L’UOMO SCOMPARSO (#5 Lincoln Rhyme)

L’UOMO SCOMPARSO  è il QUINTO ROMANZO che Jeffery Deaver ha dedicato alle indagini del criminologo tetraplegico Lincoln Rhyme. Vediamo di che cosa parla

L’UOMO SCOMPARSO

Jeffery Deaver

Titolo originale: The Vanished Man

Prima pubblicazione:  2003

Traduzione : Maura Parolini – Matteo Curtoni
Prima edizione italiana:  2005
Editore: Sonzogno

Pagine : 461 p.

Generi: Thriller, giallo, Mystery, Suspense

Preceduto da : La scimmia di pietra

Seguito da  :  La dodicesima carta

L’UOMO SCOMPARSO : il libro (da ibs.it)

In una scuola di musica di New York un uomo uccide una studentessa, poi si chiude dentro un’aula. In pochi minuti l’edificio è circondato dalla polizia. Improvvisamente, dall’interno arriva un urlo, seguito da un colpo d’arma da fuoco.

Sfondata la porta, gli agenti si trovano di fronte a un mistero: all’interno non c’è nessuno.

Per trovare il “Negromante”, uno spietato assassino che si serve dei trucchi dei maestri dell’illusionismo, Lincoln Rhyme e Amelia Sachs si devono inoltrare nel mondo ambiguo, suggestivo e inquietante di maghi e artisti della fuga.

I due investigatori si ritrovano a ingaggiare una spietata partita con la morte, nel tentativo di porre fine a un diabolico piano criminale.

L’UOMO SCOMPARSO : l’autore

Nato vicino a Chicago, nella città di Glen Ellyn, il 6 maggio 1950, Deaver è un prolifico scrittore statunitense, noto soprattutto per la serie avente come protagonista Lincoln Rhyme.

Scrittore di romanzi thriller, ha vinto per tre volte l’Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers Association’s Ian Fleming Steel Dagger Award, ed è stato sei volte nominato all’Edgar Award.

Ha conosciuto il successo internazionale con Il collezionista di ossa con cui nel 1999 ha vinto il Premio Nero Wolfe e nel 2001 il WH Smith Thumping Good Read Award.

È il primo romanzo del ciclo di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs, da cui tra l’altro è stato tratto l’omonimo film.

L’UOMO SCOMPARSO : il ciclo di Lincoln Rhyme

  1. Il collezionista di ossa (The Bone Collector, 1997)
  2. Lo scheletro che balla (The Coffin Dancer, 1998)
  3. La sedia vuota (The Empty Chair, 2000)
  4. La scimmia di pietra (The Stone Monkey, 2002)
  5. L’uomo scomparso (The Vanished Man, 2003)
  6. La dodicesima carta (The Twelfth Card, 2005)
  7. La luna fredda (The Cold Moon, 2006)
  8. La finestra rotta (The Broken Window, 2008)
  9. Il filo che brucia (The Burning Wire, 2010)
  10. La stanza della morte (The Kill Room,2013)
  11. L’ombra del collezionista (The Skin Collector, 2014)
  12. Il re dei morti (The Deliveryman – racconto, 2016 – Rizzoli, 2018)
  13. Il bacio d’acciaio (The Steel Kiss, 2016)
  14. Il valzer dell’impiccato, 2017
  15. Il taglio di Dio (The Cutting Edge, 2018)
  16. Promesse (VowsWhere the Evidence Lies, 2019)

L’UOMO SCOMPARSO: breve riassunto e commento personale

Una giovane studentessa è stata appena uccisa alla Manhattan School of Music and Performing Art. Sul posto arrivano due agenti, Diane Franciscovich e Nancy Ausonio. A chiamarle è stata la guardia di sicurezza della scuola, che aveva sentito delle grida disumane….

Vicino al cadavere della giovane “un uomo sui cinquant’anni e la barba”, chino ancora sulla ragazza. Nonostante sia praticamente circondato, l’uomo riesce a sfuggire alla cattura, nemmeno fosse un mago. O forse si?

Per riuscire a catturarlo, Lon Sellitto si rivolge immediatamente a Lincoln Rhyme, il cui appartamento si trova a aochi isolati dalla scuola di musica.

Intanto scopriamo che la vittima si chiamava Svetlana Rasnikovich ed aveva 24 anni. Di origini georgiane, era negli Stati Uniti da circa due mesi… Mentre le indagini iniziano, Deaver ci permette di seguire l’assassino, che si fa chiamare Malerick ed è un vero folle…

Le prove raccolte da Amelia sul luogo del delitto portano i nostri a supporre che effettivamente l’assassino abbia studiato magia. Così Amelia fa visita ad un negozio di magia, in cui molti maghi amano rifornirsi. Qui ha modo di conoscere Kara, la commessa e apprendista maga. Sta infatti sudiando con il proprietario del negozio, David Balzac, e individua subito tracce utili per i nostri detective.

Impressionata, Amelia convince la donna ad aiutarli a catturare l’assassino. Kara li mette in guarda dal pericoloso killer:

Il vostro uomo è un autentico ed esperto illusionista… Userà delle diversioni. Voi penserete di aver capito che cosa sta combinando ma questo fa solo parte del suo piano…Si servirà dei vostri sospetti e della vostra intelligenza per far funzionare i suoi trucchi”.

Tony Calvert è un giovane truccatore di Broadway ed è la seconda vittima del killer. Che anche questa volta riesce a fuggire davanti agli occhi dei poliziotti:

“Malerick aveva saputo fin dall’inizio che la polizia sarebbe arrivata in fretta…Aveva indossato rapidamente uno dei suoi travestimenti da fuga”

Nemmeno sua madre sarebbe stata in grado di riconoscerlo, trasformato in un’anziana signora che tiene persino aperta la porta ai poliziotti! L’uomo ha un gran daffare: deve infatti correre a preparare il suo terzo spettacolo:

“Non voleva correre il rischio di deludere il suo pubblico”

Con la morte di Calvert però la misura è colma e anche Roland Bell si unisce alla squadra che deve fermare il “Negromante”. Pochissime ore e il terzo numero è pronto. Vittima designata Cheryl Marston ma i nostri riescono a raggiungerla e a salvarla per il rotto della cuffia.

Anche questa volta Malerick riesce a sfuggire ad Amelia, che è sempre più decisa a catturarlo.

Nel frattempo Kara e Lincoln entrano in confidenza e Kara confida all’uomo che al loro primo incontro aveva pensato che Rhyme sarebbe stato uno straordinario illusionista:

“La destrezza della mente è la dote più importante”.

Il quarto numero di Malerick sarà quello dell’uomo carbonizzato e già solo sentire il suo nome ci fa accapponare la pelle.

Suo complice inconsapevole sarà un certo reverendo Ralph Swensen, a New York per assistere ad un concerto in una scuola. Swensen deve incontrare il vice procuratore distrettuale Charles Grady, “l’uomo che si stava occupando del processo ad Andrew Constable

L’uomo è un indipendentista della peggior specie ed ha creato un movimento, ALLEANZA PATRIOTTICA. Swensen ha intenzione di uccidere il procuratore Grady. Lincoln e Bell riescono però a fermarlo e a salvare Grady.

Chi sarà mai la quarta vittima? Lincoln : infatti il Negromante riesce ad introdursi nella stanza di Rhyme e prova addirittura a dargli fuoco!

Intanto Kara pensa di essere riuscita ad individuare il killer: secondo la donna si tratta di Eric Weir, rimasto gravemente ferito in un incendio scoppiato in un circo.

Ma noi non siamo convinti che questa sia la soluzione giusta… perché ormai sappiamo che tutto si basa sull’illusione e che il più bravo illusionista è proprio l’autore!

Da leggere se amate i libri di Deaver e i thriller che vi confondono fino all’ultima pagina!

VOTO : 8 / 10

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!