Crea sito

frozen yogurt banane e arachidi

Beh, oggi ne ho scoperta un’altra: Frozen yogurt e gelato allo yogurt sono due cose diverse!

Infatti nel gelato allo yogurt dovrebbe essere presente della panna! In pratica facevo il frozen e non lo sapevo.

Tenete sempre della frutta congelata nel freezer: quando ne avrete voglia, aggiungete un paio di cucchiai di frutta ad un vasetto di yogurt bianco, frullate 30 secondi e il vostro frozen yogurt è pronto.

Comunque vi posto la ricetta seria, con banane e burro di arachidi. In più, una deliziosa salsa al caramello salato per accompagnare il tutto!

  • Preparazione: 2 minuti + il raffreddamento Minuti
  • Cottura: – Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

frozen yogurt

  • 4 banane mature
  • 500 g Yogurt magro
  • 100 ml Latte di riso
  • 100 g Burro di arachidi
  • 2 cucchiai Miele (Oppure di zucchero)
  • mezzo limone (solo succo)

salsa al caramello salato

  • 200 g Zucchero semolato
  • 120 ml Acqua
  • 160 ml Panna
  • 40 g Burro
  • 1 cucchiaino Sale fino

Preparazione

    • Travasatela in un vasetto da conserva sterilizzato e lasciate riposare per almeno 4 ore.
    • Si conserva in frigo per una settimana…se dura!

preparare il frozen yogurt

  1. FASE 1: PREPARARE LA BASE

    • Mettete il latte, il burro di arachidi, le banane, il succo di limone e lo yogurt in un frullatore
    • Frullate fino a ottenere un composto omogeneo.
    • Fate raffreddare il composto in frigorifero almeno per un’ora
  2. CON LA GELATIERA
    Mettete il composto nella gelatiera e fate andare per 15 minuti o finché non si forma il gelato

    Riponete in freezer e tirate fuori 5 minuti prima di servirlo

    Nota: i freezer casalinghi non sono l’ideale per mantenere cremoso il gelato in generale e anche il frozen yogurt; già dopo 10-12 ore di riposo in freezer, conviene tirarlo fuori 5 minuti prima di consumarlo, altrimenti sarà troppo duro per essere servito.

  3. FASE 2: REALIZZARE IL FROZEN YOGURT

    SENZA GELATIERA

    • trasferite il composto raffreddato in un contenitore e mettetelo in freezer.
    • Lasciatelo raffreddare per un paio d’ore, mescolando ogni 30 minuti circa: il frozen yogurt è pronto

preparare la salsa al caramello

    • Mettete zucchero e acqua in una casseruola.
    • Mescolate appena all’inizio, poi non toccate più lo zucchero.
    • Inizierà a diventare sempre più marroncino. Quando diventa di un bel color bronzo è giunto alla temperatura ottimale.
    • Aggiungete il burro un pezzetto alla volta e mescolate con una frusta in modo da amalgamarlo bene e far scendere un pochino la temperatura del caramello.
    • Unite anche il sale
    • Togliete dal fuoco e aggiungete la panna che avrete scaldato in un altro pentolino poco alla volta. Deve essere amalgamata continuando a mescolare con la frusta e lasciandola cadere a filo, così da evitare schizzi. In un paio di minuti il caramello si sarà addensato e avrà preso la forma di una salsa ambrata.

Note

Un’altra soluzione è usare i topping già pronti, ma poi il divertimento dove lo mettiamo???

LE BANANE

Ricordiamo che le banane sono tra i frutti più consumati al mondo.

Le banane contengono circa il 75% di acqua, il 23% di carboidrati, l’1% di proteine, lo 0,3% di grassi, e il 2,6% di fibra alimentare (questi valori variano a seconda delle diverse coltivazioni di banane, del grado di maturazione e delle condizioni di crescita).

La polpa della banana, essendo ricca di vitamina A, vitamina B1, vitamina B2, vitamina C, vitamina PP e, seppur in misura minore, di vitamina E, di sali minerali (calcio, fosforo, ferro e potassio) e di carboidrati, ha proprietà nutrienti, ri-mineralizzanti e stimolanti per la pelle.

La banana contiene anche la vitamina B6, che favorisce il metabolismo delle proteine. È opinione comune che la banana sia un cibo particolarmente ricco di potassio, in realtà il contenuto medio di potassio della banana è di circa 350 mg per ogni 100 g di parte edibile, molto inferiore ad esempio ai 570 mg di una patata lessa o al forno.

PROPRIETÀ DELLE BANANE

  • Riducono il colesterolo: le banane contengono fitosteroli, delle molecole che legano il colesterolo all’interno del lume intestinale impedendone l’assorbimento e favorendone l’espulsione fecale. Sono dunque un toccasana per la propria salute.
  • Regolarizzano l’intestino: essendo ricche di fibre e di sali minerali, questi frutti aiutano a regolarizzare l’intestino. In caso di diarrea o di nausea sono infatti particolarmente consigliate.
  • Abbassano la pressione e proteggono il cuore: le banane sono ricche in potassio e povere in sodio ed è per questo che contribuiscono ad abbassare la pressione. Proteggono dunque dal rischio di infarto.
  • Diminuiscono il rischio di anemia: il ferro è essenziale per mantenere stabili i livelli d’energia del corpo e le banane ne contengono moltissimo. E’ proprio grazie a questo nutriente che riescono a combattere l’anemia.
  • Combattono la ritenzione idrica: favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso e combattono la sensazione di gonfiore grazie al potassio che aiuta l’organismo a bilanciare i liquidi presenti nel nostro corpo contrastando l’azione del sodio. Basta mangiarne due al giorno prima dei pasti per ridurre il gonfiore addominale in 60 giorni.
  • Bruciano i grassi: le banane contengono 12 mg di colina, una sostanza organica che accelera il processo di lipolisi, che degrada i lipidi presenti nel corpo. Riesce dunque a bruciare i grassi se associato a semi di soia, tacchino, fegato di vitello e tuorlo d’uovo.
  • Migliorano l’umore: le banane contengono vitamina B9 ed acido folico, due sostanze che aiutano la serotonina, l’ormone del buonumore, a raggiungere più velocemente il cervello. È proprio per questo che mangiarle migliora istantaneamente il proprio umore.
  • Riducono lo stress: le banane contengono anche il triptofano, un amminoacido capace di “curare” l’ansia e di ridurre l’insonnia. Il frutto, inoltre, favorisce il rilascio di norepinefrina o noreadrenalina, il neurotrasmettitore che regola la risposta allo stress.
  • Ricaricano le energie: al termine di un duro allenamento in palestra, mangiare una banana è l’ideale per ricaricarsi. Grazie al potassio, i muscoli riacquistano energia e possono rimettersi di nuovo in moto.
  • Potere saziante: le banane contengono il cosiddetto “amido resistente”, capace di resistere al processo di digestione. Dopo averne mangiata una ci si sente sazi e si riduce notevolmente la quantità di grassi consumati.
  • Aiutano stomaco e intestino: le banane sono consigliate anche per regolare la funzionalità dell’intestino, soprattutto per chi soffre di stitichezza. La pectina infatti, aiuta la digestione e stimola il tratto intestinale troppo lento. Inoltre aiutano a prevenire l’ulcera gastrica e proteggono la mucosa intestinale.
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *