Crea sito

VERDURA E ORTAGGI DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONE

VERDURA E ORTAGGI DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONE

Da questa settimana, il fine settimana sarà dedicat ad argomenti riguardanti l’alimentazione. In questo modo potremo portare avanti più argomenti contemporaneamente senza annoiarci con un solo tema per giorni e giorni!

Riprendiamo quindi un argomento di cui ci eravamo già occupati (vedi QUI) e approfondiamolo

VERDURA E ORTAGGI DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONE

Verdure e Ortaggi indicano la stessa cosa? Sono sinonimi?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ORTAGGI. DEFINIZIONE

Secondo la mia Enciclopedia gastronomica:

il termine ortaggio indica una specie COLTIVATA A SCOPO ALIMENTARE, che fornisce un prodotto generalmente costituito da un proprio organo.

Gli ortaggi si distinguono A SECONDA DELLA PARTE COMMESTIBILE:

  • di alcuni si utilizza la RADICE (barbabietola, carota, rapa,ecc)
  • di altri si utilizzano i BULBI (aglio, cipolla, porro, ecc)
  • certi altri vengono consumati per i loro TUBERI (ad esempio la patata)
  • molti sono coltivati per le loro FOGLIE (cicoria, lattuga, ecc)o per i loro FUSTI (asparago, cardo,ecc)
  • di tanti consumiamo i FIORI e i FRUTTI (carciofo, cocomeromelanzana;…)
  • Infine altri sono coltivati per i loro SEMI (fagiolo, fava, pisello, ecc)

VERDURA. DEFINIZIONE:

Sempre secondo la mia enciclopedia:

Verdura è un termine generico con cui si indicano TUTTI I VEGETALI A FOGLIA VERDE, composti da fiori, foglie e radici, destinati ad uso alimentare.

Tuttavia il termine si estende anche a comprendere TUBERI, LEGUMI, ecc.

Le verdure possono crescere spontaneamente oppure essere coltivate negli orti ed essere quindi anche “ORTAGGI

un cesto di colorate verdure

In parole povere, “ortaggio” è tutto ciò che viene coltivato nei nostri orti, mentre “verdura” è un termine gastronomico. Infatti non esiste una definizione botanica precisa del termine.

Quindi, se le verdure sono coltivate, diventano “ortaggi”; se gli ortaggi vengono consumati per l’alimentazione umana, diventano “verdure”.

Semplifichiamoci la vita e usiamoli come sinonimi…

VERDURE E ORTAGGI. CLASSIFICAZIONE

seconda della parte della pianta usata nell’alimentazione, gli ortaggi si dividono in ORTAGGI:

Dopo la raccolta gli ortaggi subiscono un calo di vitamine, dovuto all’interruzione della loro attività metabolica: questo calo è proporzionato al tempo trascorso tra la raccolta e il consumo.

VERDURA E ORTAGGI DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONE. Le Proprietà nutrizionali:

A seconda della tipologia, il 90-95% del peso delle verdure è costituito da acqua e contiene elevate quantità di fibre. La verdura è ricca di vitamine e sali minerali. Questo la rende indispensabile alla nutrizione umana.

Le vitamine, infatti, sono necessarie per mantenere la struttura dei tessuti e degli organi, per la sintesi di enzimi e ormoni, e per la produzione di energia. Poiché il corpo non le produce è necessario assumerle mediante l’alimentazione. La carenza cronica può comportare gravi disfunzioni.

La verdura è ritenuta un buon antiossidante, in grado di neutralizzare i radicali liberi e proteggere dall’invecchiamento precoce e altre patologie.

L’impiego della verdura nell’alimentazione quotidiana è comune nelle diete ipocaloriche perché permette di giungere alla sazietà con un ridotto apporto calorico.

PERCHÉ MANGIARE FRUTTA E VERDURA?

Mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, di 5 colori diversi (biancoverdegiallo-aranciorosso e blu-viola), è il segreto per stare bene.

Infatti, i diversi colori di frutta e verdura corrispondono ad altrettante sostanze preziose per l’organismo: variare i colori ci permette di comporre il puzzle ideale di nutrienti e di molecole bioattive da assumere quotidianamente per mantenere la nostra salute.

Delle cinque porzioni, almeno tre devono essere di verdure. Infatti dovremmo assumere intorno ai 30-35 grammi/giorno di fibre (per il bambino 5 grammi/giorno più 1 grammo moltiplicato per l’età). Invece ne assumiamo una quantità trascurabile!

Per approfondire, cliccate QUI

CLASSIFICAZIONE DI VERDURE E ORTAGGI

Le famiglie di verdure più importanti per l’alimentazione sono:

  • GIGLIACEE :

aglio, asparago, cipolla, porro

Le verdure di questa famiglia stimolano il Sistema Nervoso Centrale, proteggono le arterie, agiscono positivamente sull’apparato respiratorio e renale.

cavolo (verza, cappuccio, cavolfiore) rapa, ravanello, rafano, rucola

Le verdure di questa famiglia attivano i processi metabolici di costruzione (infanzia, adolescenza) e di cicatrizzazione dei tessuti.

  • COMPOSITE:

carciofo, cicoria, lattuga, tarassaco

Le verdure di questa famiglia tonificano la funzione respiratoria e cardiaca, pulizia e drenaggio dei vasi sanguigni, dell’apparato digerente, del fegato e delle vie biliari.

barbabietola rossa, spinaci, coste; zucca, zucchine, cetriolo

Le verdure di questa famiglia svolgono un’azione sedativa sul Sistema Nervoso, rinfrescano l’intestino, hanno effetto antifermentativo e lassativo.

  • OMBRELLIFERE:

carota, finocchio, prezzemolo, sedano

Le verdure di questa famiglia stimolano gli emuntori naturali (fegato, reni, vie respiratorie e intestino); combattono fermentazioni e putrefazioni intestinali.

Patate, pomodori, peperoni, melanzane

 

VERDURA E ORTAGGI DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONE: i prodotti di stagione

La più importante delle classificazioni di verdure e ortaggi è quella in base alle stagioni:

consumiamo il più possibile frutta e verdura nel periodo giusto, anche se ormai troviamo tutto in qualsiasi mese

Per saperne di più, cliccate QUI

 

VERDURE E ORTAGGI : i colori

Come abbiamo detto, ogni varietà di verdura presenta aspetti specifici, che possono essere classificati in diversi modi: per specie botanica, per proprietà nutritive, per pianta…

Uno dei metodi di classificazione più semplici suddivide la frutta e la verdura in cinque gruppi principali in base ai COLORI.

Ogni colore, infatti,  indica particolari sostanze, chiamate fitocomposti o composti fitochimici.

Per saperne di più, cliccate QUI

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!