Crea sito

Vellutata di zucca e verza. Per mantenersi in gran forma

Vellutata di zucca e verza. Per mantenersi in forma …con gusto!

Dopo la zuppa di verza e zucca, vi propongo un’altra ricetta semplice e gustosa con zucca e verza, due verdure ricche di vitamine, sali minerali e preziosi antiossidanti.

Tra le note finali, trovate anche la versione delle foglie di verza croccanti.

Per un tocco in più, potete rendere la vellutata un piatto unico con l’aggiunta di 200 g di crescenza, che la renderanno incredibilmente cremosa.

Servite la vellutata di zucca e verza con crostini di pane rosolati in padella con uno spicchio di aglio!

 

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 25 – 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 500 g Zucca (già pulita)
  • 250 g Verza
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (grattugiato)

Preparazione

    • Sbucciate carota e cipolla e tritatele finemente.
    • Tagliate la zucca a dadini e spezzettate le foglie di verza.
    • In una pentola antiaderente, fate scaldare un filo d’olio e poi rosolatevi la cipolla.
    • Unite quindi la zucca e la carota e fate rosolare per qualche minuto.
    • Aggiungete le foglie di verza spezzettate e poi coprite tutto con acqua o con brodo vegetale.
    • Coprite quindi con un coperchio, e portate a ebollizione.
    • Abbassate la fiamma e fate cuocere per 25 – 30 minuti.
    • Frullate il composto con un frullatore a immersione e aggiustate di sale e pepe.
    • Condite con il parmigiano, mescolate bene e servite la vellutata di zucca e verza.

Note

Vellutata di zucca e verza. Con VERZA CROCCANTE

Non mi piaceva l’effetto cromatico della versione che vi ho dato sopra, per cui ho pensato di unire delle striscioline di verza rese croccanti, a mo’ di spaghetti vegetali. Di seguito il procedimento

  • Affettate molto sottili le foglie di verza
  • Scottate quindi le striscioline per due minuti in acqua bollente.
  • Scolate la verza e fatela asciugare su un canovaccio pulito.
  • Dopo averla ben asciugata, saltatela in padella per 3 minuti, con un filo di olio: cuocete poche striscioline alla volta, per farla diventare croccante
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *