Crea sito

SPAGHETTI CON LE VONGOLE

Gli spaghetti alle vongole sono un piatto della tradizione napoletana a base di pasta e vongole. Come molti altri piatti tipici partenopei, ne esiste una versione rossa ed una bianca; pensate un po’: esiste anche la versione senza vongole, che altro non è che spaghetti aglio e olio, detti anche spaghetti alla Borbonica.

Si possono usare diversi formati di pasta lunga: vermicelli, spaghetti o linguine. Va cotta al dente e poi mantecata in padella nel sauté di vongole; infine si completa il piatto con prezzemolo tritato fresco. I pomodorini, cotti e un po’ appassiti, sono opzionali. È possibile condire gli spaghetti con Peperoncino.

Il segreto (di Pulcinella, è il caso di dire!)per la riuscita di questa pasta è la scelta di ingredienti di qualità e la corretta pulizia delle vongole. Preferite delle vongole veraci fresche, che dovrete far riposare almeno una notte in acqua fredda e con la corretta proporzione di sale (70 mg di sale, cioè circa tre cucchiaini,  per litro di acqua). Questo periodo in acqua garantirà una buona pulizia delle vongole che andranno comunque passate sotto l’acqua corrente prima di buttarle in padella.
Le vongole sono un altro alimento amico: poco caloriche, sono ricche di proteine e sali minerali, in particolare ferro.

Per altre curiosità sulle vongole, vedi l’articolo : LE VONGOLE

  • Preparazione: 5
  • Cottura: 15
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 PERSONE
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 200 g spaghetti (o altro tipo di pasta lunga)
  • 400 g Vongole veraci
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 2 cucchiai olio EVO
  • q.b. Peperoncino
  • q.b. Sale
  • mezzo bicchieri vino bianco

Per la versione in rosso

  • 400 g pomodoro a pezzettoni

Preparazione

  1. Dopo aver lasciato spurgare le vongole per almeno 12 ore, scolatele e passatele sotto acqua corrente fredda.  In una padella antiaderente fate scaldare i due cucchiai  di olio e poi unite lo spicchio d’aglio e il peperoncino. Quando l’aglio sarà dorato, unite le vongole e poi versate il vino bianco a fuoco vivo, per lasciare evaporare l’alcol.

    Quando tutto l’alcool sarà evaporato, coprite con un coperchio e lasciate aprire le vongole a fuoco vivace. In genere bastano circa 3 minuti.

    Spegnete il fuoco: dovete scolare le vongole, recuperando però il liquido di cottura, che dovrà essere filtrato per eliminare eventuali residui di sabbia.  Tenete da parte questo delizioso sughetto filtrato.

  2. tritate il prezzemolo e tenetelo da parte.

  3. Mettete a bollire l’acqua per la cottura degli spaghetti. Quando sarà in ebollizione, buttatevi dentro la pasta e scolatela molto al dente (se usate spaghetti, basteranno 6 minuti invece dei classici 7, per evitare che scuociano durante la mantecatura)

  4. Nella padella che avete usato per fare aprire le vongole, versate il sughetto filtrato, gli spaghetti e le vongole e fate mantecare per un minuto circa a fuoco vivace.

    Spegnete il fuoco e aggiungete il prezzemolo tritato.

    Buon appetito!

Note

Se preparate la versione “in rosso”, scaldate il pomodoro a pezzettoni in padella dopo aver fatto aprire le vongole, mentre la pasta sta cuocendo. Unite quindi il sughetto, gli spaghetti e le vongole.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *