Crea sito

SGOMBRI FARCITI AL FORNO

SGOMBRI FARCITI AL FORNO. Dalla Grecia una gustosa ricetta per cucinare gli sgombri

Lo sgombro è un ingrediente molto versatile in cucina, in grado di dare gran sapore a qualsiasi piatto. Le carni dello sgombro sono saporite e, soprattutto,  questo pesce azzurro è salutare e facile da preparare.

Per saperne di più sullo SGOMBRO, cliccate QUI 

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 4 Sgombri (Già puliti)
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi Aglio
  • q.b. Origano (Facoltativo)
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 limone (La scorza grattugiata e il succo)
  • 3 cucchiai Pane grattugiato
  • 100 g Mandorle in scaglie (oppure mandorle pelate tritate grossolanamente)
  • q.b. Olio extravergine di oliva

Preparazione

  1. FASE 1: PREPARARE GLI INGREDIENTI

    • Tritate finemente la cipolla e gli spicchi d’aglio.
    • Lavate ed asciugate le erbe aromatiche. Tritatele quindi finemente
    • Se usate mandorle intere, tritatele grossolanamente.
    • Grattugiate la scorza del limone e spremetene il succo
    • Risciacquate gli sgombri già puliti ed eviscerati sotto acqua corrente
  2. FASE 2 : PREPARARE IL RIPIENO

    • Riunite in una ciotola il pane grattugiato, la cipolla, l’aglio, le erbe aromatiche e la buccia grattugiata del limone.
    • Aggiungete le mandorle e mescolate gli ingredienti.
    • Unite qualche cucchiaio di acqua, in modo da ottenere un composto compatto
  3. FASE 3: COMPLETARE LA RICETTA

    • Farcite gli sgombri con il ripieno
    • Ungete una pirofila e disponetevi gli sgombri allineati
    • Praticate due o tre incisioni diagonali sul dorso degli sgombri e irrorateli con succo di limone. Potete anche mettere qualche erba aromatica o delle fettine di aglio nelle incisioni stesse
    • Unite infine mezzo bicchiere di acqua
    • Infornate in forno preriscaldato a 180°C e fate cuocere per 25 – 30 minuti
    • Sfornate e servite!

Note

SGOMBRO FARCITO AL FORNO. PULIRE LO SGOMBRO

Potete farvi pulire il pesce nella vosta pescheria di fiducia, oppure provvedere da soli a questa operazione, tra l’altro molto semplice. Ecco come fare.

  • Innanzitutto risciacquate il pesce sotto acqua corrente fredda e quindi asciugatelo con carta da cucina.
  • Con un paio di forbici eliminate tutte le pinne, eccetto la coda, senza dimenticare la dorsale.
  • Afferrate quindi il pesce dalla coda e, servendovi del retro della lama del coltello o dell’apposito squamatore, eliminate tutte le squame, grattando dalla coda alla testa.
  • Praticate poi un’incisione che vada dalla pancia (dove c’è un piccolo forellino) verso la testa, fino al centro delle branchie.
  • Mettete quindi le dita sulle branchie e, con un colpo deciso, girate e tirate verso il basso per strappare branchie e interiora del pesce.
  • Terminata la pulizia, prendete il pesce e risciacquatelo bene con acqua fredda.
  • Adagiatelo poi su un canovaccio o carta da cucina, affinché possa perdere l’acqua in eccesso e riponetelo nel frigorifero fino al momento in cui sarete pronti a cuocerlo
4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *