Crea sito

SEMI DELLA SALUTE

SEMI DELLA SALUTE

Ne abbiamo parlato spesso, anche di recente (vedi QUI), ricordando che il consumo quotidiano di semi è importante per la salute e il benessere dell’organismo.

Vediamo insieme perché è importante introdurre i semi nella nostra alimentazione.

SEMI DELLA SALUTE amici del benessere

A buon diritto elencati tra i supercibi, non sono da considerarsi una moda passeggera. Pensate: i nostri antenati li utilizzavano quotidianamente per arricchire il pane!

Non parliamo di semi di chia o altri più recenti, ma pensiamo ai comuni semi di girasole, zucca, sesamo, lino, papavero…

Da sempre nella dieta mediterranea, oggi i semi sono studiati e riabilitati dalla moderna scienza della alimentazione, che ne sta studiando approfonditamente l’effetto su salute e longevità del corpo umano.

Sono piccolissimi, ma estremamente ricchi di proteine, fibre vegetali ed acidi grassi essenziali, che li rendono in grado di aiutare l’organismo nella prevenzione di alcune delle malattie più temute.

Molti di essi forniscono un importante contributo nella regolazione dei livelli degli zuccheri e del colesterolo nel sangue.

Venduti spesso mescolati, possono essere utilizzati per condire insalate e contorni, ma anche per arricchire primi e secondi, oltre che i pani e focacce.

I semi oleosi sono preziosi alimenti, con una potente carica energetica e molte proprietà nutrizionali. Essi forniscono importanti quantità di acidi grassi essenziali (Omega 3 e 6), fondamentali per il cuore e il cervello, oltre a garantirci il giusto apporto di buone quantità di zinco e selenio, due minerali noti per la loro efficace azione antiossidante.

Sono amici dell’intestino (non esagerate, altrimenti otterrete il risultato opposto) e contrastano lo stress.

Aiutano la microflora, evitando le fermentazioni degli alimenti ingeriti; alcuni agiscono anche sull’alitosi, profumando l’alito, favoriscono la digestione e rilassano (anice, finocchio, cumino).

SEMI DELLA SALUTE : la composizione

Tutti i semi “oleosi” (ovvero in grado di produrre olio) contengono :

  • PROTEINE di alto valore biologico, con un particolare aminoacido, l’ ARGININA, essenziale per assicurare un efficiente funzionamento del sistema cardiovascolare, dei neuroni e del sistema riproduttivo
  • GRASSI POLINSATURI con interessanti dosi di omega 3 ed omega 6.
  • SALI MINERALI (magnesio e zinco in particolare)
  • VITAMINE idrosolubili e liposolubili (A, E, K, in piccola parte D)
  • RIDOTTA DOSE di CARBOIDRATI
  • BUONA DOSE FIBRA IDROSOLUBILE

SEMI DELLA SALUTE amici del benessere : i semi di lino

Il lino (linum usitatissimum) è una pianta originaria del Mediterraneo, usata principalmente nella produzione tessile. I semi possono essere macinati oppure utilizzati per estrarre il prezioso olio.

Olio e semi di lino sono le migliori fonti naturali di LIGNANI, importanti fitoestrogeni. I semi di lino hanno un contenuto proteico del 20% e un alto apporto di minerali, tra cui rame, zinco, fosforo, magnesio e manganese.

Come tutti i semi, contengono grassi polinsaturi antiossidanti delle serie Omega 3 e 6.

I semi di lino sono indicati nei problemi di stipsi, per la presenza di mucillagini, che si sprigionano lasciandoli a bagno in acqua. Hanno inoltre elevati benefici emollienti e antinfiammatori, che li rendono adatti a combattere problemi di cistite e infiammazioni interne.

Torneremo presto a parlarne più approfonditamente

SEMI DELLA SALUTE: I SEMI DI SESAMO

Il sesamo (sesamum indicum) proviene dall’India ed è usato anche per produrre un olio ricco di proprietà. Ottimo rimineralizzante, il sesamo contiene apprezzabili quantità di calcio, vitamina A ed E, oltre a vitamine del gruppo B.

Nel sesamo è presente anche la COLINA (vitamina J), un coenzima essenziale per la costituzione delle membrane cellulari e dei neurotrasmettitori colinici. Si tratta di un composto che viene solo in parte sintetizzato dall’organismo, per questo è importante integrarlo tramite la dieta.

I semi di sesamo sono un ottimo ricostituente per le piastrine del sangue e rafforzano il sistema immunitario. Contengono fibre alimentari utili per l’intestino, vitamine del gruppo B, calcio (ben 815 mg/100g) utile per le ossa, la cui assimilazione è favorita dal contenuto di magnesio; sono inoltre presenti fosforo, silicio, ferro.

Molto energetici, combattono l’acidità di stomaco. 

Il sesamo contiene molti degli amminoacidi essenziali, non prodotti dal nostro corpo, oltre ad essere ricchi di acido oleico e linoleico, fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo e per abbassare il colesterolo “cattivo”.

SEMI DELLA SALUTE: i semi di papavero

I semi del Papaver nigrum sono ricchi di proprietà benefiche ma, per ottenere un effetto significativo, dovremmo assumere enormi quantità. Aggiungere un cucchiaino di semi di papavero è comunque salutare e rallegra qualsiasi piatto!

Come tutti i semi, hanno un apporto energetico elevato, contengono acidi grassi Omega 6 e fitosteroli, che combattono il colesterolo. Apportano inoltre buone quantità di vitamina C ed E, oltre a numerosi sali minerali, come calcio e manganese, potassio, ferro, rame, selenio, fosforo e magnesio

SEMI DELLA SALUTE : i semi di girasole

I semi dell’Helianthus annuus contengono grosse quantità di vitamine del gruppo B, vitamina A, D ed E.

Sono inoltre un’ottima fonte di ferro, selenio, manganese, zinco e rame. Vantano naturalmente una buona presenza di acidi grassi essenziali, oltre a fornire acido clorogenico e folico. Agiscono quindi da potenti antiossidanti e antinfiammatori e sono un supporto per le donne in gravidanza e in menopausa.

SEMI DELLA SALUTE : I semi di zucca

I semi di zucca sono uno scrigno di sostanze benefiche. Ricchi di sali minerali, tra cui spicca il ferro (8,9 mg), lo zinco e il fosforo, contengono importanti quantità di fitosteroli, magnesio ed Omega 3, tutti elementi che abbassano i livelli di colesterolo cattivo LDL e migliorano la salute del cuore e di tutto il sistema cardiocircolatorio.

Apportano inoltre cucurbitina che svolge un’efficace azione vermifuga.

Se quindi tagliate una zucca, non buttate i suoi semi: tostateli in forno e portateli sempre con voi: sono uno snack sfizioso e salutare!

I semi di zucca hanno proprietà alcalinizzanti, contrastano cioè l’acidità di stomaco e favoriscono la digestione. Contengono inoltre TRIPTOFANO, che aiuta a far riposare bene la notte e migliora l’umore. Ricordiamo infine che contengono molte vitamine del gruppo B, essenziali per la corretta assimilazione di carboidrati e proteine, vitamina C ed E, ad elevata azione antiossidante.

SEMI DELLA SALUTE: i SEMI DI BASILICO

Simili ai più famosi semi di chia, i semi di basilico sono piccolissimi e di colore nero. Il loro utilizzo in cucina è iniziato nell’Antica Cina e si è poi diffuso in tutto il continente asiatico. Ricchi di antiossidanti, hanno proprietà anti-invecchiamento e sono anche un ottimo anti-virale e anti-microbico.

Sono inoltre un toccasana per la nostra circolazione e sono in grado di ridurre la probabilità di trombi; nella medicina alternativa vengono utilizzati contro stress, asma e persino contro il diabete.

Per saperne di più, cliccate QUI

SEMI DELLA SALUTE : i semi di finocchio

Utilizzati da sempre nella cucina mediterranea, possono arricchire molti piatti e insaporire prodotti da forno come pane, pizza o grissini fatti in casa.

Essi contengono numerose sostanze benefiche, tra cui fibrevitamine, sali minerali e molti oli essenziali. Utili per chi soffre di problemi intestinali: aiutano infatti a ridurre il gonfiore addominale e favoriscono la digestione, eliminando anche i crampi intestinali.

Hanno inoltre proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, contengono molte fibre e sono una fonte naturale di rame e calcio.

Per saperne di più, cliccate QUI

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!