Crea sito

SARA AL TRAMONTO di Maurizio De Giovanni

SARA AL TRAMONTO è un bellissimo romanzo di Maurizio De Giovanni, di cui sapete benissimo quanto adori la serie dedicata al Commissario Ricciardi!

Qualche mese fa ho scoperto anche questa nuova eroina e così mi sono riletta tutta la serie dei Bastardi di Pizzofalcone e anche tutta la serie di Sara. Vi racconto perché mi è piaciuto questo romanzo.

SARA AL TRAMONTO

Maurizio De Giovanni

Editore: Rizzoli

Anno edizione: 2018

Pagine: 360 p.

Genere : giallo

Seguito da : Le parole di Sara

SARA AL TRAMONTO : DESCRIZIONE (da IBS.it)

Maurizio de Giovanni dà vita a un personaggio che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano. Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica e lunare, ci trascina nel luogo in cui tutti vorremmo essere: in fondo al nostro cuore, anche quando è nero.

“Niente che mi riguardi è ufficiale. Io non sono con lei in questo momento, non ci siamo mai visti. In realtà non esisto.”

Sara non vuole esistere. Il suo dono è l’invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall’anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l’unico uomo capace di farla sentire viva.

Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un’unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri.

E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra – fin quasi i pensieri – della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto.

Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla.

SARA AL TRAMONTO : breve riassunto e commento personale

Confesso che dopo l’ultima avventura di Ricciardi ero in piena crisi da astinenza da De Giovanni, un autore che adoro per la sensibilità con cui ci racconta le sue storie di “ordinaria” umanità. E così ho cominciato a leggere praticamente tutto quello che ha prodotto, compresi i racconti! Non sono stata assolutamente delusa!

In questa serie facciamo la conoscenza di due donne straordinarie, Sara Marozzi e Viola, oltre che quella del caro ispettore Paolo Pardo

Un romanzo toccante, che vi lascerà felici dell’acquisto fatto!

Sara è “una donna invisibile”, che fa di tutto per passare inosservata. Ha un dono: intuisce le parole della gente senza sentirle.

Entrata giovanissima in una speciale unità deputata alle intercettazioni non autorizzate, per tutta la vita Sara ha ascoltato le storie degli altri grazie alla capacità di interpretare e decifrare segni e linguaggi. Il suo dono era diventato la sua maledizione

«È una specie di superpotere, te ne rendi conto? In pratica leggi nel pensiero!” “No, l’atteggiamento del tizio […] È sufficiente una frase per cogliere il quadro generale. Semplice. Ma anche terribile se ci rifletti.»

Al tramonto però Sara si trasforma. Accomodata sulla panchina di un parchetto attende l’arrivo di Viola, unico legame con quel figlio che non c’è più e che lei aveva abbandonato molti anni prima, incapace di fingere di non amare il suo capo, Massimiliano…

«Sara al tramonto era diversa. Sara al tramonto aveva nel cuore una porta aperta in cima a una scala a chiocciola, e quella porta era la sua debolezza»

Paolo Pardo è invece un ispettore di mezz’età, con una carriera mai decollata e una famiglia mai costruita. Viola invece è una giovane donna con un pancione enorme e tanta voglia di svincolarsi dalla pesante madre…

La “Mora”, come era conosciuta Sara nell’ambiente, viene contattata da una ex collega, la “Bionda”. La donna, ormai a capo della loro vecchia unità, le chiede di occuparsi di “indagini non ufficiali”, per portare avanti quelle inchieste che di solito la loro super segreta unità lascerebbe da parte …

Sara, affiancata dall’ispettore Davide Pardo, dovrà tornare in azione per fare luce su verità scomode ed inaspettate, matasse da sbrogliare e gente pessima, che si protegge tra loro, che alza barriere e depista a suo piacimento. Tutto questo per salvare una povera bambina, la cui madre è in prigione per l’omicidio del suo stesso padre, ovvero del nonno della bimba…

Il romanzo vi conquisterà pagina dopo pagina e sarete impazienti di leggere subito il capitolo successivo della serie!

VOTO : 9 / 10

SARA AL TRAMONTO. L’autore

Maurizio de Giovanni (Napoli, 31 marzo 1958) è uno scrittore italiano di romanzi gialli.

Nato a Napoli, vive e lavora nella città partenopea. Per partecipare ad un concorso per giallisti emergenti, nel 2005 scrive un racconto ambientato nella Napoli degli anni trenta, I vivi e i morti, con protagonista il commissario Ricciardi.

Il racconto diventerà poi la base del primo romanzo della serie, Il senso del dolore. Nel 2012, De Giovanni decide di cimentarsi con un noir ambientato nella Napoli contemporanea e pubblica Il metodo del coccodrillo, con protagonista l’Ispettore Lojacono, un nuovo personaggio. Con questo romanzo ha inizio una nuova serie, I bastardi di Pizzofalcone, ispirato all’87º Distretto di Ed McBain.

I romanzi di questa serie hanno dato anche origine a una  fiction televisiva. L’anno 2017 vede la pubblicazione del primo di una nuova trilogia di libri di genere mistery chiamata ‘I guardiani’.

Molti dei suoi romanzi sono stati tradotti in inglese, spagnolo, tedesco e francese.

IL COMMISSARIO RICCIARDI LA SERIE. I LIBRI

La serie dell’Ispettore Lojacono

  1. 2012 – Il metodo del coccodrillo, Mondadori
  2. 2013 – I bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  3. 2013 – Buio per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  4. 2014 – Gelo per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  5. 2015 – Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  6. 2016 – Pane per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  7. 2017 – Vita quotidiana dei bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  8. 2017 – Souvenir per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  9. 2018 – Vuoto per i Bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  10. 2019 – Nozze per i Bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  11. 2020 – Fiori per i Bastardi di Pizzofalcone, Einaudi

Mina Settembre

    • 2013 – Un giorno di Settembre a Natale (racconto contenuto nell’antologia Regalo di Natale, Sellerio editore)
    • 2014 – Un telegramma da Settembre (racconto contenuto nell’antologia La scuola in giallo, Sellerio editore)
    • 2019 – Dodici rose a Settembre, Sellerio editore
    • 2020 – Troppo freddo per Settembre, Einaudi

I Guardiani

  • 2017 – I Guardiani, Rizzoli

Sara

  • 2018 – Sara al tramonto, Rizzoli
  • 2018 – Sara che aspetta (racconto contenuto in “Sbirre”, con Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo), Rizzoli
  • 2019 – Le parole di Sara, Rizzoli
  • 2020 – Una Lettera per Sara, Rizzoli

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!