Crea sito

San Valentino. Le origini

San Valentino Festa degli Innamorati. Ma quest’anno anche primo giorno di Quaresima!

Quest’anno San Valentino capita proprio nel giorno delle Ceneri, che per il calendario cristiano segna l’inizio del periodo di Quaresima.

Due ricorrenze che più opposte non si può… Come conciliare quindi le due esigenze? Ci proveremo con dei menù semplici e all’insegna dei cibi afrodisiaci (o presunti tali). Intanto scopriamo da dove ha origine questa festa “pagana”.

San Valentino Festa degli Innamorati. La storia

La festa di san Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati, che si celebra il 14 febbraio in quasi tutto il mondo. In particolare, è molto sentita in Europa, nelle Americhe e in Estremo Oriente.

L’originale festività religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni, e fu istituita nel 496 da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle Lupercalia, presumibilmente per  cristianizzare la festività romana, dedicata al dio della fertilità Luperco.

I Lupercalia si celebravano il 15 febbraio e prevedevano festeggiamenti sfrenati, in contrasto con la morale e l’idea di amore dei cristiani.

Il clou della festa si raggiungeva quando le matrone romane si offrivano, spontaneamente e per strada, alle frustate di un gruppo di giovani nudi, devoti al selvatico Fauno Luperco.

Anche le donne in dolce attesa si sottoponevano volentieri al rituale, convinte che avrebbe fatto bene alla nascita del pargolo. Per “battezzare” la festa dell’amore, Papa Gelasio I decise di spostarla al giorno precedente – dedicato a San Valentino – facendolo diventare così il protettore degli innamorati.

San Valentino protettore degli innamorati. Perché?

Sebbene la figura di san Valentino sia nota anche per il messaggio di amore portato da questo santo, l’associazione con l’amore romantico e gli innamorati è quasi certamente posteriore, e la questione della sua origine è controversa.

È conosciuta la leggenda secondo cui il santo avrebbe donato a una fanciulla povera la somma di denaro necessaria per il suo sposalizio, che altrimenti non avrebbe avuto luogo.

Il generoso dono – frutto di amore e finalizzato all’amore – avrebbe dunque creato la tradizione di considerare il santo vescovo Valentino come il protettore degli innamorati.

San Valentino : chi era costui?

Detto anche san Valentino da Terni o san Valentino da Interamna (Terni, 176 circa – Roma, 14 febbraio 273), San Valentino è venerato come santo dalla Chiesa cattolica, da quella ortodossa e successivamente dalla Chiesa anglicana. Inoltre è considerato patrono degli innamorati e protettore degli epilettici.

Nato a Interamna (oggi Terni) in una famiglia patrizia, fu convertito al cristianesimo e consacrato vescovo di Terni nel 197, a soli 21 anni. Nel 270 Valentino si trovava a Roma, per predicare il Vangelo e convertire i pagani.

Valentino venne arrestato sotto Aureliano, a causa della sua crescente popolarità. I soldati romani lo catturarono e lo portarono fuori città lungo la via Flaminia per flagellarlo, temendo che la popolazione potesse insorgere in sua difesa.

Fu decapitato il 14 febbraio 273, a 97 anni, per mano del soldato romano Furius Placidus, agli ordini dell’imperatore Aureliano.

Secondo alcune fonti Valentino sarebbe stato giustiziato perché aveva celebrato il matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionario romano Sabino, che invece era pagano: la cerimonia avvenne in fretta, perché la giovane era malata; e i due sposi morirono, insieme, proprio mentre Valentino li benediceva. A chiudere il cerchio della tragedia sarebbe poi intervenuto il martirio del celebrante.

Le sue spoglie furono sepolte sulla collina di Terni, al LXIII miglio della via Flaminia, nei pressi di una necropoli. Sul luogo sorse nel IV secolo una basilica nella quale attualmente sono custoditi, racchiusi in una teca, i resti del santo.

San Valentino: i festeggiamenti a Terni

Gli Eventi Valentiniani sono i festeggiamenti ufficiali in onore di San Valentino, Protettore degli Innamorati e Patrono della Città di Terni. I festeggiamenti durano tutto il mese di febbraio, che per questo è chiamato Mese Valentiniano.

Si susseguono giorni densi di eventi religiosi e culturali. Dai ragazzi delle scuole, agli innamorati, alle famiglie e agli anziani, ai turisti e ai pellegrini: tutti possono vivere la festa dell’amore nelle sue molteplici sfumature e manifestazioni. Con quasi un mese di eventi, Terni festeggia il proprio patrono: a febbraio in tutta la città tantissime iniziative in onore di “San Valentino di Terni”, protettore degli innamorati.

La tradizionale festa del 14 febbraio si svolge sin dal XVII secolo, quando fu rinvenuto il corpo del martire sotto l’altare della Basilica. In seguito a questo evento furono gli stessi cittadini ternani che acclamarono Valentino Patrono della città.
Nel corso dei secoli la festa ha avuto sia carattere religioso che sociale. Da un lato processioni lungo le strade della città e celebrazioni eucaristiche; dall’altro lato musica, balli e tornei. Immancabile è la storica Fiera di San Valentino che si tiene lungo le vie della città, non lontano dalla Basilica nel giorno di San Valentino.

Tra gli appuntamenti religiosi più importanti, la “Festa della Promessa” viene celebrata la domenica precedente la festa del 14 febbraio.

Festa delle Promesse

In occasione delle celebrazioni di San Valentino, le coppie di tutta Italia e del mondo che si sposeranno nel corso del 2018 sono invitate a scambiarsi la Promessa di Matrimonio davanti all’urna di San Valentino, nell’omonima Basilica di Terni.

Si tratta di una ricorrenza particolarmente sentita, con le coppie che suggellano i propri voti ricevendo la santa benedizione e l’augurio di una florida e serena vita familiare.

Anche le coppie che celebrano 25 o 50 anni di matrimonio sono invitate a prendere parte agli eventi valentiniani di Terni, con due particolari celebrazioni dedicate alle Nozze d’Argento e d’Oro.

Per partecipare alla Festa delle Promesse e alla Festa per le Nozze d’Argento e d’Oro, è necessario prenotare in anticipo; la prenotazione si effettua online ed è gratuita.

Cioccolentino 2018

Ricordiamo poi le giornate specialmente dedicate al mondo del cioccolato con la manifestazione Cioccolentino, che festeggia quest’anno la sua 15° edizione. In programma a Terni dal 10 al 14 Febbraio 2018, Cioccolantino è un appuntamento dolce e romantico, con l’allestimento di stand gastronomici a Piazza Tacito e tanti eventi dislocati nella città.

Per un San Valentino romantico, dolce e divertente, Cioccolantino propone tante cene e degustazioni dedicate a scoprire i segreti del cioccolato e i migliori abbinamenti, comprese degustazioni guidate dei migliori cioccolati internazionali a cura dell’Accademia Maestri Cioccolatieri italiani. Per i più appassionati, sarà l’occasione perfetta per conoscere le migliori tecniche di pasticceria e cake design con workshop e laboratori dedicati.

Nel prossimo articolo parleremo dei cibi legati all’amore

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!