Crea sito

PIRATI di Clive Cussler (#8 Fargo Adventures)

PIRATI è l’OTTAVO romanzo che lo scomparso Clive Cussler dedica alle imprese dei coniugi Fargo. Vediamo che cosa li aspetta dopo “Le isole della morte”!

PIRATI

Clive Cussler & Robin Burcell

Titolo originale : Pirate

Prima Pubblicazione : 2016

Traduzione : Seba Pezzani

Prima edizione italiana : 2020
Editore : Longanesi
Pagine : 336 p.

Genere : avventura, mystery

Preceduto da : Le isole della morte

PIRATI : descrizione (dal sito IBS.it)

Un tesoro perduto da oltre ottocento anni. Un misterioso cifrario. Un brutale omicidio. E un uomo che non si fermerà davanti a nulla pur di rivendicare ciò che considera suo.

Quando i cacciatori di tesori Sam e Remi Fargo decidono di provare una nuova avventura estrema – ossia una vacanza rilassante – non sanno che troveranno una missione ad alto rischio ad attenderli.

Dopo una deviazione per visitare una libreria antiquaria, scoprono che il titolare è stato ucciso. Tutti gli indizi sembrano segnalare che l’omicidio sia avvenuto per proteggere un segreto contenuto in uno dei libri del negozio, una mappa dimenticata, una guida di carta e inchiostro capace di condurre chi capisse come leggerla a una scoperta di importanza storica stupefacente.

I Fargo decidono di raccogliere la sfida e si ritrovano a volare dalla California all’Arizona, dalla Giamaica all’Inghilterra in una caccia in cui, come sospettavano, scoprono presto di non essere soli. Un miliardario affetto da un’ossessione malsana vuole arrivare per primo al traguardo e Sam e Remi capiscono che qualcuno all’interno della loro squadra li sta tradendo…

La posta in gioco è sempre più alta e l’avventura potrà finire in due soli modi: con il ritrovamento di uno dei reperti più gloriosi della storia o con una morte certa.

PIRATI : breve riassunto e commento personale

Nel prologo ci toviamo nel 1216, in Inghilterra. Siamo insieme a William the Marshal, che sta cercando di mettere in salvo il tesoro del suo Re Giovanni, costretto a fuggire da Londra, conquistata dal principe Luigi di Francia, che ora “stava per autoproclamarsi Re d’Inghilterra”.

Molti dei baroni sono passati dalla parte dell’usurpatore, stanchi di essere derubati dal Re:

“Il re ha riempito i suoi forzieri con il nostro oro….con il nostro sangue”

Ma William gli è rimasto fedele e, quando scopre che Giovanni sta morendo, gli propone un piano rischioso per tenere al sicuro il giovane erede Enrico. Bisogna far sparire il tesoro:

Fintanto che il tesoro resta perduto, lui sarà al sicuro

Ci ritroviamo poi a San Francisco con Sam e Remi Fargo, decisi finalmente a godersi una meritata vacanza. Per il loro anniversario, Remi ha deciso di regalare al marito un libro raro, passione che Sam ha ereditato dallo scomparso padre.

Una sua amica, Bree Marshall, le ha raccomandato la libreria di suo zio, la Pickering’s. Proprio mentre sta per ricevere da Gerald Pickering la sua copia di “Storia dei pirati e dei corsari”, un tizio armato entra nel negozio e minaccia Remi e il libraio… Per fortuna Sam è nei paraggi e riesce in qualche modo a mettere in fuga il malintenzionato…

Quando però i Fargo scoprono che il povero Pickering è morto di infarto dopo che qualcuno lo ha torturato, la vacanza si interrompe.

Vogliono infatti scoprire che cosa ci sia dietro alla vicenda. Anche perché Bree Marshall è scomparsa… Mentre i Fargo cercano di capire che cosa si nasconda dietro il libro loro affidato da Pickering, cominciamo a spostarci un po’ ovunque a caccia di indizi…

A quanto pare, nel libro è stata nascosta una chiave per decifrare una mappa. Ma a che cosa conduce questa cartina?

Mentre i Fargo continuano a porsi domande, finalmente li contatta Bree: ha raggiunto sua cugina Larayne, la figlia di Pickering, per esserle vicina dopo la morte del padre.

I Fargo raggiungono le due donne e si ritrovano in grossi guai! Infatti Bree spiega loro che è stato proprio lo zio Gerald a chiederle di metterlo in contatto con i due filantropi

Mi ha detto che si sarebbe tolto un grosso peso dalle spalle se quel libro fosse finito nelle mani di due persone come voi.

Per onorare la fiducia che l’uomo ha riposto in loro, ovviamente, i nostri non esitano a mettere da parte tutto e tutti! E così noi poveri lettori non possiamo fare a meno di inseguirli per venire a capo del mistero!

Un altro centro di Clive Cussler, che ci regala un romanzo ricco di colpi di scena e di emozioni. Se amate il genere, questo romanzo fa per voi

VOTO : 8/10

PIRATI : Fargo Adventures

  1. L’oro di Sparta (con Grant Blackwood) (Spartan Gold, 2009)
  2. L’impero perduto (con Grant Blackwood) (Lost Empire, 2010)
  3. Il regno dell’oro (con Grant Blackwood) (The Kingdom, 2011)
  4. Sepolcro (con Thomas Perry) (The Tombs, 2012)
  5. L’enigma dei Maya (con Thomas Perry) (Mayan Secrets, 2013)
  6. La leggenda dell’Azteco (Eye of Heaven, 2014, con Russel Blake)
  7. Le isole della morte (Solomon Curse, 2015, con Russel Blake)
  8. PIRATI (Pirate, 2016 con Robin Burcell)
  9. The Romanov Ransom, 2017 (con Robin Burcell)

PIRATI : L’autore

Nato in Illinois (Aurora,  15 luglio 1931 – Scottsdale, 24 febbraio 2020) da madre americana e padre tedesco, ancora bambino si trasferisce con la famiglia in California. Inizia a frequentare il Pasadena City College, ma, dopo due anni, decide di arruolarsi nell’aviazione ed interrompe gli studi.  Partecipa così alla Guerra di Corea, raggiungendo il grado di sergente.

Nel 1955 sposa Barbara Knight. Dal loro matrimonio sono nati tre figli: Teri, Dana e Dirk. Quest’ultimo (che ha dato il nome al personaggio di maggior successo di Cussler, Dirk Pitt) si è laureato a Berkeley ed ha lavorato per molti anni in campo finanziario. In seguito ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla narrativa, seguendo le orme paterne.

Terminato il servizio militare, Cussler negli anni ’60 lavora con successo nella pubblicità. Infatti è il direttore creativo di una delle più importanti agenzie pubblicitarie degli Stati Uniti.

Nel 1978, dopo i primi romanzi,  fonda la National Underwater & Marine Agency, un’agenzia non profit, specializzata nel recupero di relitti marini di rilevanza storica. La NUMA ha ovviamente preso il nome dall’omonima agenzia governativa per cui lavorano i personaggi dei suoi libri.

Possiede una vasta collezione di auto e aerei d’epoca raccolti nel Cussler Museum di Arvada (Colorado). Molti dei mezzi storici di sua proprietà appaiono spesso nei suoi romanzi.

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!