minestrone profumato al pesto

Il minestrone…chi non sa farlo? Basta prendere una bella busta surgelata e il gioco è fatto! Una ricetta veloce e gustosa, l’ideale dopo i “bagordi” della domenica. Del resto a questo piatto hanno dedicato pure una dieta disintossicante, o ricordo male? Infatti è ricco di vitamine e sali minerali, oltre che di fibre.

Io lo adoro a pezzettoni, ma, se volete farlo mangiare ai bambini (anche a quelli over 40, tipo il mio!), basta frullarlo con un frullatore a immersione. Io lo preferisco con crostoni di pane, ma, siccome di solito ne faccio in quantità industriale, il giorno dopo lo arricchisco con riso o pasta corta, tipo ditalini o maltagliati.

Con le “sagnette abruzzesi” è buonissimo.

Un paio di trucchetti per dare più gusto a questo piatto.

Aggiungete:

  • le croste di parmigiano (non si butta via nulla!), grattate bene con un coltello
  • un pesto di basilico, salvia e prezzemolo, con nocciole invece dei soliti pinoli
  • qualche cucchiaio di passato di verdure o dei bei pomodorini (4-5)
  • dello zenzero grattugiato
  • un porro tagliato a rondelle e fatto soffriggere prima di versarvi il contenuto della busta surgelata…
  • ….oppure uno scalogno o un cipollotto fresco, sempre soffritti prima dell’aggiunta del minestrone surgelato
  • In una padella a parte rosolate fette di bacon o di pancetta e fatele diventare belle croccanti. Mettetene una fetta in ogni piatto, a mo’ di guarnizione. Otterrete un favoloso piatto unico!
  • potete arricchire la “base”, cioè il minestrone surgelato, con mais in scatola
  • Se volete un brodo più saporito, aggiungete un ossobuco di tacchino oppure una sovracoscia di pollo….
  • ….oppure, se non avete problemi di colesterolo e la domenica non avete esagerato, potete dare un bel sapore deciso con due salsicce, magari di quelle piccanti.

Insomma, consiglio finale: APRITE IL FRIGO O LA DISPENSA E SBIZZARRITEVI!

  • Preparazione: 5
  • Cottura: 30
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 450 g MINESTRONE SURGELATO
  • 100 g mais in scatola
  • 1 cipolla
  • 4-5 pomodorini
  • 2 fette Pancetta affumicata
  • 1 crosta di parmigiano
  • 1 rametto timo
  • 10 foglie basilico
  • 3 foglie Salvia
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 1 cucchiaio nocciole
  • 1 cucchiaino sale grosso
  • q.b. acqua
  • 1 cucchiaino olio
  • q.b. formaggio grattugiato (pecorino o parmigiano)

Preparazione

  1. In una pentola piuttosto capace, mettete a soffriggere un cucchiaino di olio. Tagliate il cipollotto a dadini e fatelo soffriggere nell’olio caldo. Quando sarà dorato, togliete la pentola dal fuoco e fate raffreddare un pochino, per evitare di scottarvi con l’olio bollente quando vi verserete il minestrone surgelato.

  2. Unite il minestrone surgelato  acqua sufficiente a coprire tutte le verdure. Unite i pomodorini e il mais. Controllate il tempo di .cottura indicato sulla busta. Quello che uso io non contiene legumi e quindi cuoce piuttosto in fretta (20 minuti). Salate con un cucchiaino di sale.

    Se volete ottenere un brodo più sostanzioso, unite la carne scelta.

  3. Mentre il minestrone cuoce, preparate il pesto aromatico: pulite basilico, timo, prezzemolo e salvia e metteteli nel bicchiere del frullatore con il cucchiaio di nocciole, un cucchiaio di parmigiano (o pecorino) e un cucchiaio di acqua. Tritate il tutto e tenetelo da parte.

  4. Qualche minuto prima di completare la cottura del minestrone, aggiungete la crosta di parmigiano.

  5. Mettete a scaldare una padella antiaderente e, quando sarà ben calda, mettetevi a soffriggere le fette di pancetta. Quando saranno belle croccanti, mettetele a riposare su un piatto ed usate la padella per rosolarvi i crostini o le fette di pane. Fate dorare bene.

  6. Spegnete il minestrone, unite il pesto che avete preparato e fate riposare qualche minuto prima di servire.

    Completate i piatti con una fetta di pancetta ed una spolverata di formaggio grattugiato

Note

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.