Crea sito

LE CONSERVE DI GENNAIO

LE CONSERVE DI GENNAIO

CONSERVE : QUALI PREPARARE MESE PER MESE

Le conserve fatte in casa permettono di conservare a lungo grandi quantità di frutta e verdura.

Per avere un ottimo risultato, bisogna scegliere attentamente quali ingredienti utilizzare, facendo attenzione alla stagionalità ed al luogo di provenienza, preferendo prodotti coltivati senza sostanze chimiche.

Un altro aspetto fondamentale riguarda la maturazione: la frutta non deve essere né troppo matura né acerba.

Al tatto la frutta deve risultare soda.

Infine, per garantire una conservazione duratura, bisogna rispettare i tempi di cottura, scegliere i giusti contenitori, invasare correttamente, sterilizzare ed etichettare ogni confezione.

Vediamo quali conserve possiamo preparare in gennaio

GENNAIO

  • Ananas
  • Arance
  • Banane
  • Kiwi
  • Limoni
  • Mandarini
  • Pompelmi
  • Pere
  • Finocchi
  • Radicchio
  • Carciofi
  • Carote
  • Cavolfiori
  • Broccoli
  • Zucca

LE CONSERVE DI GENNAIO. CONSIGLI E IDEE

Si possono preparare conserve con i singoli ortaggi, oppure unire tutte le verdure in una giardiniera sottaceto, per condire insalate di riso o come antipasto.

Un classico è l’abbinamento con varie spezie della frutta. Ottima ad esempio è la confettura di pere e zenzero o pere e cannella.

Ricordate: la zucca si può usare per ottime confetture dolci ma anche per delle conserve salate, da usare poi per accompagnare formaggi e carni!

CARCIOFINI SOTTOLIO

  • Se volete preparare i carciofi, ricordate di pulirli, eliminando le foglie esterne più dure e lasciando quelle interne più morbide. Eliminate anche eventuali punte acuminate.
  • Tagliate poi il gambo e lasciatene solo un cm. Dividete i carciofi a metà e fateli riposare in acqua e limone, per evitare che si ossidino e diventino scuri.
  • Bollite una parte di acqua e una di aceto, in una pentola di acciaio con un fondo spesso.
  • Potete aggiungere le spezie che preferite (alloro, pepe in grani, sale).
  • Appena l’acqua arriva a ebollizione, immergetevi i carciofi e fateli cuocere per 5 minuti circa, in base alla grandezza. Devono risultare morbidi ma non sfatti
  • Toglieteli quindi dal fuoco e metteteli ad asciugare su un panno, per eliminare l’acqua.
  • Nel frattempo preparate i vasetti di vetro già sterilizzati e riempiteli con aglio, peperoncino e grani di pepe.
  • Aggiungete i carciofi e ricoprite con olio di oliva.
  • Lasciate riposare per almeno 30 giorni prima di consumare.

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!