Crea sito

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA è il terzo, avvincente romanzo, della serie Sherlock, Lupin & io. Ve lo racconto

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA

Irene Adler

Illustratore: Iacopo Bruno

Editore: Piemme

Prima pubblicazione : 2012

Genere: gialli, narrativa per ragazzi

Pagine: 261 p., ill.

Preceduto da : Ultimo atto al teatro dell’opera

Seguito da : La cattedrale della paura

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA : descrizione (da IBS.it)

Riuniti tutti e tre a Londra, Irene, Sherlock e Lupin trovano sul Times uno strano problema scacchistico firmato “Il Frate Nero”. È scritto in un codice sconosciuto e un leggero brillio si accende negli occhi di Sherlock…

Il giorno successivo la città è scossa dalla notizia dell’assassinio di un ricco mercante. Sulla sua scrivania è stata ritrovata una rosa scarlatta: lo stesso fiore che venti anni prima era stata la “firma” di un audace gruppo di criminali. Che la Banda della Rosa Scarlatta sia tornata?

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA: breve riassunto e commento personale

Stavolta SHerlock Holmes dimostra tutto il suo acume, riuscendo a mettere in fila una serie di indizi che ai più sarebbero sfuggiti. Anche se non vorrei raccontarvi tutti i volumi di questa decennale serie, tuttavia alcuni dei romanzi sono davvero imperdibili. Come questo, in cui incontreremo anche altri personaggi dei romanzi di Conan Doyle!

Siamo nel dicembre del 1870 e la famiglia Adler è ancora a Londra, in attesa che la situazione francese si normalizzi. Il Natale è imminente e tutti sembrano contagiati dallo spirito natalizio. Tranne Sherlock Holmes:

Strade ingombre di gente con sorrisi ebeti stampati in volto, commercianti famelici desiderosi di vendere ciarpame inutile e un penoso affannarsi a mangiare cibo unto e malsano

Per fortuna a migliorare il suo umore ci pensa un annuncio sul Times: un problema scacchistico che al giovane Holmes sembra un messaggio in codice!

Arsène piomba nel locale in cui si trovano Irene e Sherlock: arrabbiato con suo padre, ha deciso di raggiungere i suoi amici a Londra. Insieme, i tre si troveranno come al solito in un mare di guai. Infatti il messaggio decifrato da Sherlock indica le coordinate di tre luoghi diversi a Londra:

E nel primo hanno appena commesso un atroce delitto

Un ricco commerciante di pellami, Samuel Peccary, è stato pugnalato nella sua lussuosa villa sul lungofiume… E Sherlock è convinto che ben presto anche negli altri due punti saranno commessi dei crimini.

Ma a Scotland Yard nessuno è disposto a prendere sul serio le idee dei tre ragazzini.

Visto il comportamento ottuso e ignobile degli agenti di Scotland Yard, non avevamo altra scelta che continuare per conto nostro l’indagine

E sul luogo del delitto i tre amici incontrano Charles Frederick Field. Secondo Sherlock “Il più grande detective di Scotland Yard”. Ora è in pensione ed è diventato un investigatore privato.

Intanto scopriamo che accanto a Peccary è stata trovata una rosa scarlatta. Che Sherlock collega immediatamente a fatti avvenuti venti anni prima. La Banda della Rosa Scarlatta era

Un eccezionale gruppo di criminali…che lasciava proprio questo fiore sul luogo del misfatto…La banda mise a segno colpi molto audaci e sempre con bottini molto ricchi

Ad occuparsi delle indagini era stato proprio Field, che riuscì a catturare il capo della banda, un certo Smeaton, “un insospettabile impiegato delle Poste”.

Nel tentativo di impedire un secondo omicidio, i tre ragazzi tengono d’occhio una ricca dimora…ma Field li scopre, nonostante il travestimento, e decide di allearsi con loro. Purtroppo non riescono ad impedire l’omicidio di Joseph Barrow.

Ma faranno il possibile per salvare William Hallett. E Holmes ci regala una delle sue massime più famose:

Sai che cosa sono le coincidenze? Sono le scuse di una mente pigra per non impegnarsi a scoprire la verità

Finale inaspettato, che vi lascerà davvero sorpresi. Un romanzo davvero appassionante, che vi terrà incollati alle sue pagine fino alla fine! Mai banale, ci regala un bel giallo in stile classico, perfetto per ragazzi ma anche per lettori più maturi.

Ve lo consiglio

VOTO : 8 / 10

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA : l’autore

Irene Adler è lo pseudonimo di Alessandro Gatti, scrittore italiano. È il personaggio letterario di un racconto di Sir Arthur Conan Doyle su Sherlock Holmes. Di lei si dice avesse «il viso più bello fra le donne, e la mente del più deciso degli uomini». L’autore che sta dietro allo pseudonimo, Alessandro Gatti, ha scritto a quattro mani con Pierdomenico Baccalario la serie I gialli di Vicolo Voltaire ed è autore della serie Sherlok, Lupin e io.

IL MISTERO DELLA ROSA SCARLATTA : la serie

  1. Il trio della dama nera – (2011)
  2. Ultimo atto al teatro dell’opera – (2012)
  3. Il mistero della rosa scarlatta – (2012)
  4. La cattedrale della paura – (2013)
  5. Il castello di ghiaccio – (2013)
  6. Le ombre della Senna – (2014)
  7. L’enigma del Cobra Reale – (2014)
  8. La sfinge di Hyde Park – (2014)
  9.  Caccia alla volpe con delitto – (2015)
  10. Il signore del crimine – (2015)
  11. Il porto degli inganni – (2015)
  12. La nave degli addii – (2016)
  13.  Doppio finale – (2016)
  14. In cerca di Anastasia – (2016)
  15. L’enigma dell’uomo con il cilindro – (2017)
  16. La maschera dell’assassino – (2017)
  17. Un delitto a Natale – (2017)
  18. Trappola mortale per Mister Holmes – (2018)
  19. I più grandi casi di Sherlock Holmes – (2018)
  20. Omicidio in prima classe – (2018)
  21. Intrigo a Costantinopoli – (2018)
  22. I misteri di Londra nei racconti di Arthur Conan Doyle – (2019)
  23. Grande inganno al Royal Hotel – (2019)
  24. Cinque misteri per Natale – (2019)
  25. Un ultimo ballo, Mr Holmes – (2020).

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *