Crea sito

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA (#5)

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA è il QUINTO romanzo che la bravissima Alessandra Carnevali dedica alle indagini del Commissario Adalgisa Calligaris. Vediamo quali sorprese ci riserva questa volta!

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA

Alessandra Carnevali

Editore: Newton Compton Editori

Prima pubblicazione : 2020

Pagine: 320 p.

Genere: mystery, giallo

Preceduto da : Delitto in alto mare

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA : descrizione (dal sito dell’editore)

Uno strano caso per il commissario Calligaris

È la settimana che precede il Natale, festività che Adalgisa Calligaris, commissario di polizia di Rivorosso Umbro, odia con tutte le forze. La cittadina è alle prese con i frenetici preparativi per la vigilia.

Ma qualcosa è destinato a scuotere l’idilliaca atmosfera natalizia. Vicino alla casa di Agata Ravanello, una donna anziana che vive con il marito malato di Alzheimer, viene ritrovata una valigia che contiene un cadavere fatto a pezzi.

Di chi si tratta? E perché l’assassino ha deciso di sbarazzarsene nei pressi dell’unica casa sperduta in mezzo ai boschi di Passonero?

Adalgisa dovrà affrontare un’indagine molto complicata, che vede coinvolti i personaggi più bizzarri: una blogger, una cartomante, un professore di storia medievale e l’immancabile ispettore Corvo.

E stavolta il proverbiale intuito del commissario Calligaris sarà messo a dura prova da una vicenda in cui vendette e bugie si intrecciano ad antiche superstizioni.

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA: breve riassunto e commento personale

Finalmente riesco a raccontarvi questo bellissimo giallo che ci permette di ritrovare tanti vecchi amici. Prima tra tutti la nostra amata “brontolona”, il commissario Adalgisa Calligaris! Dopo una trasferta in terra giapponese nel precedente romanzo, questa volta Adalgisa torna ad indagare nella sua terra, rivelandoci tra l’altro aspetti della storia umbra molto affascinanti!

All’inizio del romanzo, Adalgisa è già di cattivo umore:

Mancava una settimana al Natale. Adalgisa Calligaris era particolarmente intrattabile in quel periodo dell’anno

Infatti a soli sei anni aveva scoperto la verità su Babbo Natale in modo molto drammatico. Il suo vicino di casa, il ragionier Acedavoli, travestito da Babbo Natale

aveva prima sparato alla moglie e poi aveva rivolto la pistola contro se stesso…il tutto davanti agli occhi terrorizzati dei suoi tre figli

Per Adalgisa il Natale era diventato così “un’enorme dolorosa menzogna, una grottesca messinscena sotto la quale poteva nascondersi tutto il brutto della vita”

Il suo paziente marito, il giudice Gualtiero Fontanella, ha accettato le richieste di Adalgisa e i due avevano preso l’abitudine di non festeggiare né la Vigilia né il Natale. Ma Rosaria, l’anziana madre del commissario, ancora non si rassegna e vuole ancora festeggiare lo spirito natalizio con la figlia e il genero.

Per questo “la sera del diciotto Dicembre, Adalgisa era decisamente di cattivo umore”.

Per fortuna a riportarle la gioia di vivere è un’anziana signora, Agata Ravanello. La donna ha trovato nel suo orto una valigia e, pensando che potesse contenere una bomba, ha deciso di rivolgersi alla Polizia.

Il commissario invia sul posto l’ispettore Matteo Corvo. Al buon Corvo basta avvicinarsi alla misteriosa valigia per sentire “un odore dolciastro e forte”, inconfondibile. E subito Adalgisa si precipita nel podere dei coniugi Ravanello!

“Agli occhi dei poliziotti della Scientifica si presentò uno spettacolo raccapricciante”

Un cadavere fatto a pezzi! Ma le cattive sorprese non sono certo finite: infatti a Rivorosso piomba anche Tamara “Paris” Picchio, tornata al paesello per trascorrere il Natale con il padre e la sorella.

Sotto sotto Adalgisa adora la stravagante blogger e infatti la mette subito al corrente delle ultime novità.

Il medico legale, Carlo Petri, rivela che il cadavere appartiene ad una donna di circa venticinque anni, forse strangolata e poi fatta a pezzi circa due giorni prima…

I colpi di scena cominciano da subito. Infatti al commissariato si presenta una giovane donna, Natalie Dufour:

Il cadavere fatto a pezzi nella valigia si era magicamente ricomposto e aveva preso le sembianze di una donna bellissima e piena di vita

Superata la sorpresa iniziale, Adalgisa apprende che Natalie è la sorella gemella della vittima, Odile, di cui non sapeva più nulla da qualche tempo.

Che cosa ci faceva Odile a Rivorosso? Grazie a Paris Picchio, Adalgisa scopre che la giovane era stata ospite dell’albergo dei Picchio per circa una settimana. Secondo il padre di Paris, Ernesto, la giovane aveva strane frequentazioni… Tra le altre, una specie di cartomante, Esclarmonde, un antiquario con precedenti per ricettazione e due brutti ceffi, all’apparenza russi:

Il giorno dopo la loro visita, la ragazza ha fatto i bagagli e se n’è andata

Pensate che le sorprese siano finite?NO!!! Infatti Gualtiero ha deciso di adottare “un canetto”:

“L’ho trovato nel nostro giardino…era mezzo assiderato e guaiva”

Il cucciolo fa subito breccia nel cuore di Adalgisa, che lo chiama Bromuro… Intanto però la scia di sangue non si ferma. A Rivorosso infatti arriva un altro strano personaggio, il professore Ugolino Amantea, per tenere una conferenza… Dopo aver discusso con la Dufour, l’uomo è ritrovato cadavere nei giardini pubblici.

Mentre Marco Corvo, a causa dell’inchiesta, si ritrova addirittura vittima di un bieco ricatto, Adalgisa scopre che la madre e il marito sono entrambi grandi appassionati di storia catara. Ed è proprio Rosaria a fornire ad Adalgisa il decisivo indizio, raccontandole la storia di Esclarmonde De Foix…

Come sempre, il romanzo ci riserva sorprese dalla prima all’ultima pagina, facendoci appassionare non solo all’indagine ma anche ala vita dei personaggi!

Impagabili gli sketch tra Adalgisa e Paris Picchio! Insomma un libro che, se non avete ancora letto, vi consiglio davvero

VOTO : 8 / 10

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA : l’autrice

Alessandra Carnevali è nata a Orvieto ed è laureata in Lingue. Nel 1996 si diploma come autrice di testi presso il CET di Mogol. Ha partecipato, in veste di autrice, al Festival di Sanremo 2002 con il brano All’infinito eseguito da Andrea Febo. Scrive romanzi, racconti e poesie. Nel 2007 è la prima blogger ufficialmente accreditata al Festival di Sanremo.

Dal 2005 al 2012 ha curato online il blog Festival, sulla musica italiana e Sanremo, per il network Blogosfere. Dal 2007 si occupa di promozione web per eventi e artisti emergenti. La Newton Compton ha pubblicato Uno strano caso per il commissario Calligaris, libro vincitore del Premio Ilmioesordio nel 2016 e Il giallo di Villa Ravelli.

Il suo blog è https://alessandracarnevali.wordpress.com e si occupa soprattutto di musica

IL MISTERO DEL CADAVERE NELLA VALIGIA : LE INDAGINI DEL COMMISSARIO CALLIGARIS :

  1. Uno strano Caso per il commissario Calligaris
  2. Il giallo di Villa Ravelli
  3. Il giallo di Palazzo Corsetti
  4. Delitto in alto mare
  5. Il mistero del cadavere nella valigia

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *