GUACAMOLE, LA SALSA SIMBOLO DEL MESSICO

il guacamole è una salsa di origine messicana a base di avocado, il cui uso risale al tempo degli Aztechi. Oltre all’avocado, gli ingredienti principali sono solo DUE: succo di lime e sale, con aggiunta di peperoncino verde Serrano del Sol (l’utilizzo di quest’ultimo ingrediente è previsto per l’autentico guacamole).

Il termine guacamole deriva dallo spagnolo messicano attraverso un prestito dalla lingua nahuatl: AhuacaMolli (da Ahuacatl = “avocado” + molli = “salsa“).

Nella preparazione del guacamole, la polpa di avocado viene schiacciata con la forchetta con aggiunta di succo di lime o di limone. L’aggiunta di succo acido, oltre a insaporire la salsa, serve a evitare che il guacamole cambi colore e si ossidi.

Io preparo la “versione dolce”, senza peperoncino: chi lo desidera, può sempre aggiungerlo! Infatti servo sempre a parte un peperoncino di produzione balcone…Quest’anno ne abbiamo “solo” quattro varietà!

Non mi piacciono le varianti che prevedono altre aggiunte: il guacamole vero è fatto di avocado, lime e sale. Nulla vieta di preparare delle ciotoline con altre verdure: cipolle, pomodori, tomatillos, ananas io li servo sempre a parte, specie se preparo il guacamole per accompagnare le tortillas.

  • Preparazione: 10
  • Cottura:
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 Avocado
  • 1 Lime
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Dividete a metà un avocado bello maturo (se non fosse pronto, tenetelo un paio di giorni vicino a mele o banane: rilasciano pectina, che favorisce la maturazione della frutta), eliminate il nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliatelo in pezzetti, che metterete in una ciotola o nel mortaio.

  2. Spruzzate la polpa di avocado con il succo di un lime e condite con un pizzico di sale.

  3. Schiacciate la polpa con una forchetta o con il pestello. Se volete una salsa meno grossolana, potete anche passare la polpa con il frullatore a immersione. In un paio di minuti la salsa sarà pronta.

  4. Se non dovete usarla subito, riponetela in frigo coperta con pellicola. Acquisterà ancora più sapore.

Note

Varianti

Alcune varianti della ricetta prevedono l’uso di tomatillo (o tomate fresadilla), pomodori, coriandolo, cipolla, aglio, pepe nero, e altre spezie.

Nella ricetta originale non vengono aggiunte panna acida o maionese. Si tratta di un adattamento della ricetta nella cucina statunitense o Tex-Mex. Preparazioni di questo tipo sono considerate inferiori perché coprono il sapore delicato dell’avocado.

Altre varianti prevedono l’uso di yogurt greco!!! ATTENTATO!

Potete usare questa salsa per accompagnare carne o pesce, in alternativa alla meno salutare maionese…

oppure per farcire le tortillas o ancora per rendere più interessante un banale petto di pollo!

Per maggiori informazioni sull’avocado e le sue numerose proprietà. cliccate QUI

Per altre notizie sulla cucina messicana,invece, cliccate QUI

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.