Crea sito

CREMA DI MELANZANE

CREMA DI MELANZANE. Una conserva perfetta per mille usi

Arriva agosto e l’orto ci regala melanzane in abbondanza. Ormai da qualche anno ho preso l’abitudine di preparare questa crema, che poi potrò usare per tutto l’inverno in mille modi diversi.

Ne preparo due versioni: una più aromatica, con aglio, cipolla ed erbe aromatiche, che prevede la cottura in forno delle melanzane, la seconda invece agrodolce, con le melanzane cotte in pentola.

CREMA DI MELANZANE  agli aromi

Ingredienti:

  • MELANZANE 1.5 kg
  • AGLIO 2   spicchi
  • CIPOLLA 1
  • BASILICO q.b.
  • ORIGANO q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

PREPARAZIONE

FASE 1 : PREPARATIVI

  • Cominciate sempre con il lavare accuratamente i barattoli che vi serviranno per la conserva, quindi sterilizzateli e asciugateli (vedi QUI).
  • Lavate le melanzane, eliminate il picciolo e dividetele a metà.

FASE 2: PREPARARE LA CREMA DI MELANZANE

  • Incidete la superficie con delle losanghe e sistematele su una teglia rivestita di carta da forno su una teglia. Cospargete con poco sale grosso ed infornate in forno preriscaldato a 180°C per 25 -30 minuti o finché le melanzane non saranno morbide.
  • Sfornate e mettete le melanzane in uno scolapasta, in modo che rilascino ancora altra acqua.
  • Dopo 30 minuti, mettete le melanzane nel bicchiere di un robot da cucina. Aggiungete l’aglio sbucciato, la cipolla a pezzi e gli aromi che avete scelto e frullate il tutto fino ad ottenere una crema della consistenza desiderata. Se necessario, aggiungete un filo d’olio per amalgamare il tutto.
  • Distribuite quindi la crema nei barattoli di vetro già sterilizzati e asciugati e procedete con la pastorizzazione.

FASE 3: STERILIZZARE I VASETTI

  • Chiudete ciascun barattolo con il suo tappo.
  • Ricoprite una capace pentola con un canovaccio e adagiatevi i vasetti che avete riempito.
  • Riempite la pentola con acqua sufficiente a coprire completamente i vasetti, coprite con un coperchio e portate a ebollizione.
  • Fate bollire i vasetti per 25 minuti se piccoli, 40 se più grandi.
  • Spegnete quindi il fornello e lasciate raffreddare i vasetti nella pentola.
  • Una volta che si saranno raffreddati, potete riporli in un luogo fresco e buio.

Potete utilizzare questa deliziosa crema spalmandola su del pane tostato, per condire una pasta oppure in abbinamento a formaggi  e crackers!

CREMA DI MELANZANE SOTTOLIO

INGREDIENTI

  • MELANZANE 1.5 kg
  • AGLIO q.b
  • BASILICO q.b.
  • ORIGANO q.b.
  • SALE e PEPE q.b.
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA  q.b.

PREPARAZIONE

  • Lavate le  melanzane con un po’ di bicarbonato di sodio.
  • Tagliatele per la lunghezza a strisce strette e lunghe e buttatele in una pentola con 500 ml di acqua e 500 ml di aceto.
  • Fatele cuocere a fuoco vivace fino a quando non saranno morbidissime.
  • Scolatele e mettetele in uno  scolapasta a raffreddare.
  • Quando saranno fredde, conditele secondo i vostri gusti con peperoncino, aglio e origano
  • Mettetele quindi nel bicchiere di un frullatore e frullate fino ad ottenere una crema della densità voluta, allungando con olio.
  • Riponete la crema di melanzane nei vasetti fino a due cm dal bordo e aggiungete un cm di olio.
  • Chiudete i barattoli e procedete con la pastorizzazione, facendo bollire i barattoli per 20 – 25 minuti.

​CREMA DI MELANZANE GRECA. LA MELITZANOSALATA

Poteva mancare la crema di melanzane in stile greco? Certo che no! Era tanto tempo che volevo postarvi questa ricetta, che io preparo spessissimo!

Come abbiamo già visto (vedi QUI), la melitzanosalata è una salsa di melanzane molto utilizzata nella cucina greca per accompagnare piatti di carne e di pesce grigliati o servita semplicemente sulla pita o su crostini di pane. Insieme allo tzatziki e alla tirokafteri fa parte del meze, una selezione di antipasti spalmabili molto utilizzati per gli aperitivi.

La melitzanosalata è una ricetta semplice e veloce da preparare: una crema a base di melanzane cotte al forno e poi frullate con yogurt greco, prezzemolo o menta, aglio e olio, da servire come squisito antipasto su deliziosi crostini di pane oppure per accompagnare le nostre pietanze, donando un sapore più aromatico alle nostre ricette.

Ecco come preparare questo gustosissimo paté in pochissimo tempo!

INGREDIENTI

  • Melanzane 500 g circa (due melanzane)
  • Aglio 1 spicchio (facoltativo: io ne ho usato un pezzetto)
  • Yogurt greco 1 cucchiaio
  • Succo di Limone 2 cucchiai
  • Olio extravergine di oliva 2 cucchiai
  • prezzemolo oppure menta 1 ciuffo tritato
  • Origano 1  cucchiaino (facoltativo)
  • Sale q.b.
  • Pepe q. b.

PREPARAZIONE

Lavate bene le melanzane, mettetele in una teglia foderata con carta forno e bucherellatele con una forchetta. Cuocetele in forno a 200°C per circa 30 minuti o fino a quando non saranno ben cotte.

Fatele raffreddare, tagliatele a metà e prelevatene la polpa con un cucchiaino, oppure sbucciatele e tagliate a pezzetti. Mettete la polpa in un colino per eliminare l’acqua in eccesso.

Tritate la menta o il prezzemolo e mettetela nel mixer con le melanzane, lo yogurt, l’aglio, l’olio, il sale e il pepe.

Potete anche aggiungere un paio di gocce di succo di limone. Frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.

Mettete la salsa di melanzane in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e mettete in frigo per un’ora per farla rassodare. Guarnite poi con delle foglioline di menta e, se preferite, aggiungete anche delle olive nere. La vostra melitaznosalata è pronta per essere servita.

Se volete gustare tutto il sapore delle melanzane potete realizzare la melitzanosalata senza yogurt. Per la preparazione utilizzate solo la polpa delle melanzane cotte al forno, 1 cucchiaio di aceto, 2 cucchiai di olio, aglio e qualche ciuffo di prezzemolo.

Mescolate tutti gli ingredienti e, una volta pronta, mettete la salsa di melanzane in frigo prima di servirla.

Come conservare la melitaznosalata

Potete conservare la  melitaznosalata in frigo per 2 o 3 giorni coperta con pellicola trasparente o all’interno di un contenitore ermetico.

Se la preparate senza yogurt, potete anche conservarla in vasetti sterilizzati e pastorizzati

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!