Crea sito

CONFETTURA ZUCCA E PERE

CONFETTURA ZUCCA E PERE

Ormai lo avrete capito: io adoro la zucca e, grazie al suo sapore molto dolce, si sposa benissimo sia con piatti dolci che salati.

Se come me adorate questo ortaggio, troverete utile preparare diverse confetture, per averlo sempre a disposizione in chiave dolce o salata.

Questa è una delle mie preferite, anche perché mi permette di variare con tantissime spezie: posso aggiungere cannella, cardamomo, zenzero, scorze di agrumi…

Insomma, ogni vasetto di questa confettura avrà un gusto diverso!

Come sempre, quando dovete preparare delle conserve, cominciate con il lavare e sterilizzare i vasetti che vi serviranno per contenere le vostre preparazioni. Il metodo più semplice è quello di far bollire i vasetti e i coperchi per 20 minuti in acqua bollente

PER SAPERNE DI PIÙ, CLICCATE QUI

  • Preparazione: 20 minuti + la macerazione 12 Ore
  • Cottura: 60 minuti + la sterilizzazione 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 vasetti piccoli
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 600 g Zucca (già pulita)
  • 400 g Pere
  • 400 g Zucchero (anche meno)
  • 2 Limoni

Preparazione

  1. FASE 1: PREPARARE E MACERARE LA FRUTTA

    • Lavate accuratamente le pere e i limoni e fateli asciugare su un canovaccio pulito
    • Grattugiate la buccia dei limoni e spremetene il succo
    • Potete sbucciare le pere oppure utilizzarle con la buccia ma dividetele aa metà ed eliminate il torsolo e i semini interni.
    • Tagliate le pere a dadini e mettetele in una terrina, irrorandole con il succo di limone. In questo modo non si ossideranno
    • Intanto provvedete a pulire la zucca, eliminando la buccia, i filamenti e i semi. Riducete la polpa a dadini.
    • Mettete in una casseruola i pezzetti di zucca, la buccia grattugiata dei limoni, le pere con il succo e lo zucchero.
    • Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare il tutto per una notte.
  2. FASE 2: PREPARARE LA CONFETTURA

    • Trascorso questo tempo, eliminate la pellicola protettiva e mettete la pentola sul fuoco.
    • Fate cuocere il composto preparato a fuoco medio fino ad ottenere la giusta consistenza. Occorreranno tra i 35 e i 45 minuti
    • Verificate che la marmellata sia pronta con la prova piattino:

    METTETE UN CUCCHIAIO DI CONFETTURA SU UN PIATTINO, ASPETTATE UN MINUTO E POI METTETE IL PIATTO IN POSIZIONE VERTICALE. SE LA CONFETTURA SCIVOLA MOLTO LENTAMENTE, ALLORA È PRONTA, ALTRIMENTI FATE CUOCERE ANCORA

    • Quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza, potete lasciarla così com’è oppure potete frullarla con un frullatore ad immersione
  3. FASE 3: INVASARE E PASTORIZZARE

    • Quando la confettura sarà pronta. versatela nei vasetti lavati e sterilizzati, facendoli bollire per 10 minuti con i coperchi (oppure seguendo uno dei metodi che trovate QUI)
    • Riempite i vasi fino a 1 cm dal bordo  e chiudete con i coperchi. Capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare prima di rimetterli dritti.
    • Potete anche pastorizzare la confettura, facendo bollire i vasetti in acqua calda: ricoprite una pentola grande con uno straccio, quindi adagiatevi i vasetti e ricopriteli interamente con acqua in modo che superi i coperchi di almeno 5 cm.Fate bollire i vasetti per circa 30 minuti e lasciateli raffreddare nell’acqua di bollitura.
    • Una volta freddi, asciugate i vasetti, etichettateli e metteteli in un luogo fresco e asciutto, pronti per essere gustati.

Note

CONFETTURA ZUCCA E PERE. Un’idea in più

Come vi dicevo anche prima, potete trasformare ogni vasetto in un’esperienza diversa: dopo aver invasato la marmellata, aggiungete in ciascun barattolo la spezia che preferite: cannella, cardamomo, zenzero… Potete anche unire la spezia mentre la marmellata è in cottura!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *