Crea sito

ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CELLULARE

ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CELLULARE

Sono diverse le motivazioni che possono accelerare il naturale processo di invecchiamento organico. Rallentare le cause di questo processo è possibile grazie agli antiossidanti. Cerchiamo di capire che cosa sono, a che cosa servono e dove trovarli.

ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CELLULARE. CHE COSA SONO

Gli antiossidanti agiscono contro dei radicali liberi, molecole altamente reattive, che possiamo definire come il prodotto di scarto del lavoro quotidiano delle cellule.

Essi agiscono “aggredendo” le cellule sane e danneggiandole. In questo modo si replicano a danno del nostro organismo.

L’invecchiamento cellulare è uno dei “danni” prodotti dai radicali liberi.

Gli antiossidanti servono proprio a preservare in salute il nostro organismo, sia dentro che fuori.

Gli antiossidanti sono di origine endogena (prodotti dall’organismo) ed esogena (introduzione tramite gli alimenti). L’ossidazione cellulare si può vincere utilizzando diverse sostanze ad azione antiossidante che dovrà essere valutata in base al principio attivo scelto e alle proprie esigenze e peculiarità.

Se notiamo sul nostro viso un peggioramento della condizione della nostra cute (macchie, rughe, secchezza cutanea) o se ci accorgiamo di essere particolarmente debilitati e stanchi e la nostra vista è peggiorata o soffriamo di dolori articolari e ancora rileviamo dalle analisi del sangue  che alcuni valori come quello del colesterolo, sono alterati, allora è consigliato iniziare a valutare l’ipotesi di assumere gli antiossidanti.

Le vie da seguire sono due:

  • modificate la propria alimentazione scegliendo cibi ricchi di sostanze antiossidanti
  • ricorrere agli integratori.

Tutta la frutta e la verdura sono ricchi di antiossidanti. Tra i cibi a più alto contenuto queste sostanze troviamo:

  • Papaya:  rafforza il sistema immunitario in inverno e ci protegge dai danni dei raggi solari in estate.
  • Avocado, protettivo della pelle
  • Carota : ricchissima di vitamina A, è da sempre considerata “amica della vista”. Contiene inoltre il glutatione, un altro importante antiossidante.
  • Tè verde: possiede spiccate azioni antiossidanti
  • Cacao:  ricco di triptofano (precursore della serotonina) e fenilanalina, oltre che di magnesio e fosforo.
  • Kiwi: è noto per la sua azione depurativa dell’intestino. La ricchezza di vitamine e minerali lo rende un sicuro alleato contro le malattie da raffreddamento.
  • Frutti rossi, come melograno, mirtilli, more, lamponi: si distinguono tutti per la ricchezza di vitamine e minerali
  • Alghe: ricche di minerali e vitamine, rinforzano il sistema immunitario e restituiscono all’organismo sostanze preziose, perse a causa di uno stress prolungato o di una alimentazione povera di nutrienti.
  • Bacche di goij e acai:  ricchissime di vitamine e sali minerali, rinforzano l’organismo e sono necessarie in tutti gli stati di carenza di calcio
  • Oli vegetali, come olio di sesamo, di argan, di oliva, di semi di canapa, di lino, di vinaccioli, semi di cotone e di germe di grano : sono benefici per tutto l’organismo

ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CELLULARE. I COLORI DEGLI ANTIOSSIDANTI

Ne abbiamo parlato diverse volte (vedi ad esempio QUI): i colori degli alimenti ci indicano quali elementi essi contengono. Così, per esempio, il rosso è il colore del licopene, il giallo arancio dei carotenoidi, ecc. RIcordiamo quali colori corrispondono alle diverse famiglie di antiossidanti

Rosso = LICOPENE MA NON SOLO

Il licopene, contenuto soprattutto nel pomodoro e nell’anguria, è uno degli antiossidanti più potenti in natura. Si tratta di un carotenoidi, come il beta – carotene, famoso per la sua azione antiossidante

Gli alimenti di colore rosso sono inoltre ricchi di antocianine e carotenoidi,che prevengono l’aterosclerosi dovuta agli alti livelli del colesterolo e potenziano la vista.

Ricordiamo che gli alimenti rossi sono anche i più ricchi di vitamina C, fondamentale in molti processi metabolici.

Frutta e verdura rossa:

arance sanguinelle, melograno, fragole, ribes, amarene, ciliegie, barbabietole, pomodoro, radicchio rosso, crescione, rapanelli, peperoncino, cipolla rossa, fagioli rossi, lenticchie, patata rossa

GIALLO ARANCIO = BETA CAROTENE

I fitochimici responsabili della colorazione arancione di questa frutta e verdura sono i carotenoidi A e B carotene. Queste sostanze sono molto importanti per la sintesi ormonale, nei processi di differenziazione e crescita cellulare e nella risposta immunitaria.

I flavonoidi sono, insieme alla b-criptosantina, un altro carotenoide, i responsabili del colore arancione chiaro tendente al giallo. Note sono le loro proprietà antivirali, antinfiammatorie e antiossidanti; inoltre impediscono l’ossidazione del colesterolo cattivo e aiutano nella prevenzione di malattie quali Alzheimer e Parkinson.

Come gli alimenti rossi, frutta e verdura giallo-arancio aiutano a prevenire tumori, patologie cardiovascolari e l’invecchiamento cellulare, potenziando anche la vista. Essi sono ricchi anche di antocianine e di vitamina C.

Frutta e verdura giallo-arancio:

albicocca, ananas, arancia, mandarino, mela, pesca, mango, papaia, prugna gialla, limone, melone, zucca, carota, mais dolce, patata, peperone giallo.

VERDE = CLOROFILLA E GLUCOSILONATI

La clorofilla, responsabile del colore verde di frutta e verdura, ha una potente azione antiossidante, mentre i carotenoidi contenuti in questi alimenti aiutano l’organismo a difendersi e prevenire le patologie coronariche e molti tipi di tumore.

I composti responsabili del colore verde nei vegetali sono, oltre alla clorofilla, i glucosinolati. Si tratta di derivati di amminoacidi contenenti zolfo, noti per l’effetto antitumorale e l’azione protettiva contro i radicali liberi.

Verde scuro è anche il colore del ferro: spinaci, bietole, erbette ne contengono in buone quantità. Inoltre posseggono acido folico e vitamina C, che aiuta ad assorbirlo.

Frutta e verdura verde:

mela verde, kiwi, lime, cavolfiori romani, cavoletti di Bruxelles, cavolo cappuccio, agretti, asparagi, basilico, biete, carciofi, cetrioli, cicoria, cima di rapa, indivia, lattuga, prezzemolo, rucola e zucchine, piselli, fave.

BLU VIOLA = ANTOCIANINE

Gli alimenti blu-viola, oltre a proteggere la vista e a prevenire tumori e patologie cardiovascolari, contribuiscono ad una corretta funzione urinaria (specie i frutti di bosco).

Le antocianine svolgono un’importante azione antiossidante e difendono l’organismo da patologie dovute ad una cattiva circolazione del sangue, proteggendo i capillari; prevengono l’aterosclerosi provocata da alti livelli di colesterolo ed inibiscono l’aggregazione piastrinica.

Anche questi alimenti sono ricchi di vitamina C, fibre e carotenoidi.

Frutta e verdura di colore blu-viola:

mirtillo, mora, prugna selvatica, uva, broccolo, cavoletto di Bruxelles, melanzana.

BIANCO = QUERCETINA

Frutta e verdura BIANCHI contengono quercetina, vitamine, fibre, Potassio e altri sali minerali. Sono inoltre ricchi di ISOTIOCIANATI.  Aglio, cipolle e porri contengono anche l’allilsolfuro, che rende il sangue più fluido e meno incline alla formazione di trombi.

Frutta e verdura di colore bianco:

banana, mela e pera bianca, uva bianca, aglio, ceci, cetrioli, cipolla, cavolfiore, finocchi, funghi, indivia, porro

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!