Crea sito

Alla ricerca dell’Anima di Babilonia di Sonador Snow

Alla ricerca dell’Anima di Babilonia. L’epica corsa per trovare la statua doro del dio Marduk è un  appassionante giallo storico scritto da Sonador Snow. Scopriamo insieme di che cosa si parla

 

Alla ricerca dell’anima di Babilonia – L’epica corsa per trovare la statua d’oro del Dio Marduk

Autore:  Sonador Snow

Traduttore: Vittorio Rossi

Editore: Creativia

Data Prima Pubblicazione : 25 novembre 2017

Pagine: 195 p.

Alla ricerca dell’anima di Babilonia. Descrizione

Duemila anni fa, un avido generale persiano ed il suo siniscalco marciarono attraverso le dune, lasciandosi alle spalle fiumi di sangue. Due millenni più tardi, il lato oscuro della presenza della NATO in Iraq spinge una donna del luogo a fuggire nella notte, tenendo stretto al petto un vaso d’oro.

Torniamo velocemente ai giorni nostri, dove l’archeologa americana Diane Ryan scopre una fossa comune nelle sabbie torride della Siria. Dopo aver chiamato lo storico inglese Geoff Symons per assisterla durante gli scavi, i due portano alla luce un antico piatto di argilla.

Scoprirete come le due linee temporali si intersechino e come gli echi del passato possano raggiungere il presente. Alla fine, chi riuscirà ad entrare in possesso della statua d’oro del Dio Marduk?

Alla ricerca dell’anima di Babilonia. Breve riassunto e commento personale

Un romanzo avvincente e suggestivo, pervaso di avventure e di misteri, ma anche di stragi e di orrori a non finire. Tre sono i piani temporali e spaziali sui quali ci muoviamo in questo libro.

Iniziamo nel 485 a.C., quando una spedizione persiana guidata da uno dei generali di Serse, impegnato in Grecia, si occupa di sedare la rivolta scoppiata a Babilonia. Nel libro viene detto che  (P. 77)

«Il potente Serse aveva subito una cocente sconfitta alle Termopili da parte dei Greci e, al suo ritorno, si era concentrato sull’organizzazione della sua vendetta»

LE DATE…

Ma la Battaglia delle Termopili fu combattuta nell’agosto – settembre del 480 a. C. Una lieve imprecisione, quindi…

Anche la rivolta di Babilonia avvenne in anni successivi a quelli indicati. Infatti nel 484 a.C. si occupò dell’Egitto:

La campagna egiziana prese avvio da una richiesta d’aiuto degli abitanti stanziati sulle rive del Nilo per “calmare” gli animi degli ebrei rivoltosi della Giudea e di Gerusalemme. Serse invase prima la Palestina e poi l’intero Egitto, vincendo facilmente il debole esercito locale. Ebbe così modo di “normalizzare” la regione nel 484 a.C.

Due anni più tardi “normalizzò” anche Babilonia. In questo caso la campagna fu rapida e la rivolta fu schiacciata quasi immediatamente, con gravi conseguenze per la popolazione e la città.   Serse a Babilonia mandò il suo fratellastro Megabiza, uno dei migliori generali del suo esercito, bravo, attento e deciso.

 

A BASRA, SULLE TRACCE DI UN VASO D’ORO

Ci spostiamo poi nel 2011, nella devastata zona di Basra, cioè Bassora,dove assistiamo impotenti agli abusi di quelli che dovrebbero essere i Corpi di Pace.

NEL DESERTO SIRIANO

Arriviamo infine al 2014, quando un’archeologa americana, Diane Ryan, scopre nei territori attraversati dall’esercito persiano fosse comuni con dentro migliaia di cadaveri di soldati persiani privi di armi.

Sarà lei a coinvolgere lo storico di Oxford, Geoff Symons, per scoprire che cosa sia accaduto in quell’area, devastata da numerose guerre.

E sarà proprio Geoff a comprendere che la morte di quegli sventurati soldati è legata ad uno dei più grandi misteri della storia, la scomparsa della statua d’oro del dio Marduk, che, secondo lo storico Erodoto, si trovava a Babilonia e pesava pesante 24 tonnellate.

CHI I BUONI???

Ma sulle tracce della statua d’oro sono anche spie di tutto il mondo, non solo terroristi, ma anche governi legittimi…Che non esitano a ricorrere ai mezzi peggiori pur di mettere le mani su tutto quell’oro…

Un libro appassionante, che si legge tutto d’un fiato. Ve lo consiglio

VOTO : 8/10

 

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!