Crea sito

Acqua al cetriolo. Idratante e vitaminizzante

Acqua al cetriolo. Ecco perché è la più diffusa nelle SPA

Se vi è capitato di frequentare qualche centro benessere, avrete notato l’onnipresenza di brocche piene di acqua e fette di cetrioli. Vi racconto perché.

SE VOLETE SAPERNE DI PIÙ SULLE ACQUE AROMATIZZATE, CLICCATE QUI

ACQUA AL CETRIOLO. I VANTAGGI

Pensate: basta un semplice cetriolo per rendere l’acqua un concentrato di virtù! Infatti quest’acqua aromatizzata ha numerose proprietà:

  • idrata
  • fornisce un apporto altissimo di micronutrienti e antiossidanti,
  • mantiene sotto controllo la pressione sanguigna,
  • migliora la pelle
  • Evita l’insorgenza di crampi ai muscoli.

Pensate: già nel 1500, un medico italiano (Pietro Andrea Mattioli) prescriveva da bere succo di cetrioli ai suoi pazienti, per rendere la pelle più bella.

ACQUA AL CETRIOLO. COME PREPARARLA:

Niente di più semplice: BASTANO DUE CETRIOLI PER OGNI LITRO DI ACQUA

  • Tagliate a fettine sottili i cetrioli, dopo averli lavati per bene con acqua e bicarbonato.
  • Mettete quindi le fettine in una capace brocca e versatevi l’acqua.
  • Tenete la brocca in frigo per 6 – 8 ore e poi utilizzate l’acqua durante la giornata!

ACQUA AL CETRIOLO. QUALCHE  IDEA

Potete arricchire quest’acqua con tanti altri aromi. Infatti il cetriolo si sposa benissimo con tutte le erbe aromatiche e le spezie: zenzeromentabasilico, stevia,

daranno all’acqua al cetriolo un sapore ancora più gradevole. Ma, se volete un vero concentrato di vitamine, aggiungete altra frutta! Io ad esempio aggiungo spesso melone, pesca, fragole, ciliegie, albicocche…

ACQUA AL CETRIOLO e LIMONE

Aggiungete all’acqua al cetriolo il succo di mezzo limone (o anche intero, se vi piace) e poi lasciate in frigo per 6-8 ore

Otterrete così un’acqua aromatizzata che alle altre proprietà aggiungerà quella di essere antinfiammatoria e depurativa!

Acqua aromatizzata ai cetrioli, limone e menta

Ingredienti

  • ACQUA 2 litri
  • CETRIOLI 2
  • LIMONE 1
  • MENTA  10 o più foglie
  • ZENZERO (FACOLTATIVO) 1 pezzetto
  • FRAGOLE (FACOLTATIVE) 5 -6

PREPARAZIONE

  • Lavate le verdure accuratamente
  • Tagliate quindi a fette i cetrioli e il limone (e, se le usate, le fragole) e mettetele nella brocca con l’acqua
  • Aggiungete le foglie di menta e, se vi piace, lo zenzero.
  • Lasciate riposare in frigo per almeno un paio d’ore. Il risultato ottimale si ottiene lasciando riposare per tutta la notte

Acqua al cetriolo. I CETRIOLI

Dei cetrioli abbiamo parlato già in passato:

CETRIOLI : LA SCHEDA COMPLETA

CETRIOLI: ALLEATI DI BELLEZZA E SALUTE

VI ricordo velocemente che i cetrioli sono i frutti della Cucumis sativus, una pianta erbacea della famiglaìia delle Cucurbitacee ). Originario dell’Asia, sembra che il cetriolo sia stato coltivato per la prima volta alle pendici dell’Himalaya già 5.000 anni fa e che sia stato introdotto nel bacino del Mediterraneo dagli antichi Egizi.

In passato veniva usato come rimedio per abbassare la febbre, debellare i vermi intestinali e curare la gotta.

Pensate: già nel 1500, un medico italiano (Pietro Andrea Mattioli) prescriveva da bere succo di cetrioli ai suoi pazienti, per rendere la pelle più bella. Dal XVI secolo viene impiegato anche in ricette cosmetiche fai-da-te.

Composizione dei cetrioli

Ricchissimo di acqua(96%), contiene numerose sostanze benefiche, tra cui l’ acido tartarico, che conferisce al cetriolo le proprietà dimagranti.

E’ un concentrato di sali minerali, tra cui potassio, fosforo, iodio, manganese, fluoro, zolfo, calcio, ferro, zinco, rame, sodio. Inoltre è ricco di silicio, che rafforza i tessuti connettivi (muscoli, legamenti, tendini e cartilagini).

Contiene inoltre antiossidanti come il beta-carotene, che contrastano l’attività dei radicali liberi, proteggendo l’organismo da varie malattie. I cetrioli contengono pochissime calorie (14 Kcal/100 g).

Grazie alla presenza di mucillagini, poi, il cetriolo risulta avere anche proprietà lassative, previene la stitichezza e aiuta l’intestino a ripulirsi, riparando la mucosa intestinale.

Gli enzimi agevolano l’assimilazione delle proteine.

Il basso contenuto di sodio (13 mg) contro invece quello elevato di potassio (140 mg), inoltre, fa sì che il cetriolo tenga a bada la pressione alta.

Usi in cucina dei cetrioli

I cetrioli sono molto rinfrescanti e vengono consumati principalmente crudi, tagliati a rondelle sottili in insalata, conditi con olio, sale, pepe e limone. Se la buccia è fine si può mangiare.

Nei Paesi del Nord Europa si usano molto i cetriolini sott’aceto o sottolio. In Grecia è un ingrediente fondamentale della classica ricetta dello tzatziki a base di yogurt; in Spagna invece è presente nel gazpacho, la tipica zuppa fredda estiva.

Il cetriolo nella cosmesi naturale

Oltre a mangiarli, i cetrioli possono essere utilizzati per la bellezza del corpo. Classico rimedio naturale fai-da-te per ridurre borse e occhiaie: basta tenere due fette di cetriolo sugli occhi chiusi per almeno quindici minuti. L’effetto immediato è quello di assorbire il gonfiore e dare vitalità allo sguardo.

Con la polpa del cetriolo si possono creare maschere viso, per reidratare l’epidermide e ridarle elasticità, attenuando le rughe.

Con i semi di cetriolo, invece, si possono ottenere maschere facciali tonificanti. Fette di cetriolo o solo la buccia hanno svolgono un’azione detergente, per contrastare acne e punti neri, riducendo e pulendo pori occlusi o dilatati.

Sempre la polpa di cetriolo ha proprietà decongestionanti.

IN CASO DI SCOTTATURE DOVUTE ALL’ESPOSIZIONE AI RAGGI SOLARI O DI LIEVI BRUCIATURE, frullate dei cetrioli e mettetene la polpa sulla parte interessata: otterrete un impacco rinfrescante

 

Pubblicato da lacuocaignorante

Lacuocaignorante è una grande curiosona ed ama cucinare, leggere, viaggiare. In una vita precedente (ovvero prima del matrimonio) ero un ingegnere meccanico. Oggi mi occupo del mio Maritozzo e dei nostri tre gatti, insegno materie scientifiche, realizzo siti internet e continuo ad istruirmi!